Patologie

Amenorrea

amenorrea img

L’amenorrea è definita come l’ assenza di mestruazioni. L’amenorrea viene considerata quando una ragazza che ha 14-16 anni non ha ancora iniziato a mestruare (amenorrea primaria) e quando le donne hanno tre o più periodi mestruali assenti (amenorrea secondaria). L’amenorrea secondaria è più comune di quella primaria. Si stima che tra il 3% e il 4% delle donne presenterà in qualche momento della propria vita un’amenorrea che non è dovuta a gravidanza, allattamento o menopausa.

La manifestazione principale dell’amenorrea è la mancanza di periodi mestruali, ma spesso è accompagnata anche da altri sintomi come perdita di capelli, mal di testa, disturbi della vista, dolore pelvico, eccessiva peluria facciale, acne, mancato sviluppo del seno o una certa secrezione lattea di quest’ultimo.

È sempre importante consultare un medico perché, sebbene l’amenorrea non sia una malattia, può essere un sintomo di un altro problema di salute.

Cause

L’amenorrea può essere causata da cause naturali come gravidanza, allattamento e menopausa, ma può anche indicare un problema medico, un effetto collaterale di un farmaco o insorgere a causa di alcune abitudini di vita errate.

Farmaci e stile di vita

I farmaci per la pressione sanguigna, gli antipsicotici, gli antidepressivi e alcuni trattamenti come la chemioterapia e le radiazioni possono influire sull’ovulazione e causare amenorrea.

Anche il contraccettivo orale può causare assenza di mestruazioni in alcune donne. In alcuni casi, anche dopo l’interruzione del trattamento, è necessario che passi del tempo prima che il ciclo mestruale sia nuovamente regolarizzato. Oltre agli orali, anche altri tipi di contraccettivi (quelli iniettabili o i dispositivi intrauterini) possono avere questo effetto.

Inoltre, alcune abitudini di vita possono anche influenzare il normale funzionamento ormonale e, quindi, produrre alterazioni nell’ovulazione e nelle mestruazioni. Alcuni di questi fattori sono stress, esercizio fisico eccessivo e peso corporeo troppo basso. Le donne che soffrono di disturbi alimentari come la bulimia o l’anoressia spesso hanno anche alterazioni ormonali che portano alla perdita delle mestruazioni.

Problemi di salute pre-esistenti

In altre occasioni, l’amenorrea è causata da problemi medici che colpiscono il corpo precedentemente o da uno squilibrio ormonale di fondo.

Amenorrea ipotalamica

Questa malattia si verifica quando l’ipotalamo smette di rilasciare (o rilascia più lentamente) l’ormone di rilascio della gonadotropina (GnRH), responsabile dell’avvio del ciclo mestruale. Esistono tre tipi principali di amenorrea ipotalamica:

  • associati a stress,
  • perdita di peso,
  • esercizio fisico.

Sindrome dell’ovaio policistico

Le donne con questa sindrome producono alti livelli di androgeni che possono causare la formazione di cisti nelle ovaie e interferire con il rilascio degli ovuli.

Disturbi della tiroide

La tiroide è una ghiandola che produce ormoni che controllano il metabolismo e interagiscono con gli ormoni sessuali, svolgendo un ruolo importante nella pubertà e nelle mestruazioni. Una ghiandola tiroidea iperattiva (ipertiroidismo) o ipoattiva (ipotiroidismo) può causare irregolarità mestruali, inclusa l’amenorrea.

Menopausa precoce

Sebbene la menopausa inizi di solito intorno ai 45 o 50 anni, in alcune donne l’ovulazione e, quindi, le mestruazioni, possono fermarsi anni prima.

Insufficienza ovarica precoce associata al cromosoma X fragile

È una malattia genetica in cui le ovaie della donna smettono di funzionare normalmente prima dei 40 anni.

Tumore ipofisario

Un tumore non canceroso (benigno) nella ghiandola pituitaria può interferire con la regolazione ormonale delle mestruazioni.

Sindrome di Asherman

È una malattia in cui si forma il tessuto cicatriziale nella cavità uterina. Queste cicatrici impediscono il corretto sviluppo e distacco del rivestimento uterino. Di solito si verifica dopo un intervento chirurgico nell’utero.

Problemi nello sviluppo degli organi riproduttivi

A volte, lo sviluppo fetale non si verifica correttamente e ci sono bambini nati con malformazioni nell’utero, nella cervice o nella vagina. Queste carenze causeranno l’assenza di cicli mestruali.

Anomalia strutturale della vagina

Un’ostruzione della vagina può prevenire il sanguinamento mestruale. La vagina può avere una membrana o una parete che blocca il flusso di sangue dall’utero e dalla cervice.

Diagnosi

Quando si verifica l’assenza di mestruazioni, il medico esegue una serie di test per determinare qual è la causa e scegliere il trattamento appropriato. In generale, nelle donne in età fertile e sessualmente attive, il primo passo è quello di eseguire un test per confermare o escludere una gravidanza. I test diagnostici dell’amenorrea includono:

  • esami del sangue per analizzare i livelli ormonali e la funzione ovarica e tiroidea;
  • test di stimolazione ormonale che consiste nel prendere un farmaco ormonale per diversi giorni per causare sanguinamento mestruale e sapere se l’amenorrea è stata causata da una mancanza di estrogeni;
  • isteroscopia,
  • test di diagnostica per immagini (ultrasuoni, tomografia computerizzata e imaging a risonanza magnetica) per rilevare anomalie degli organi sessuali.

Trattamento e cura

Il trattamento dell’amenorrea dipenderà dalla causa. In alcuni casi, quando è causata dall’assunzione di farmaci o da determinate abitudini di vita, è sufficiente cambiare il tutto per tornare alla regolarità mestruale. In molti casi, le pillole anticoncezionali o le terapie ormonali ripristinano i cicli mestruali. Quando la causa è un problema strutturale o un tumore, può essere necessario un intervento chirurgico o comunque un dettagliato approfondimento medico.

Ti fidi dei rimedi naturali?

Vuoi conoscere nuovi modi per dimagrire, credi nel potere della natura e vuoi avere informazioni su tutto ciò che riguarda il benessere di corpo e mente?

Lascia la tua e-mail!

Complimenti! Iscrizione avvenuta con successo.