Ingredienti

Cioccolato, 5 benefici e 4 rischi che dovresti conoscere

cioccolato img

La prossima volta che mangi un pezzo di cioccolato, potresti non doverti sentire troppo in colpa per questo. Nonostante la sua cattiva fama in quanto causa di possibili aumento di peso, a questo delizioso alimento possono essere associati anche diversi benefici.

Il cioccolato è composto da semi tropicali della pianta di cacao. Il suo primo utilizzo risale alla civiltà olmeca in Mesoamerica.

Dopo la scoperta europea delle Americhe, il cioccolato divenne molto popolare in tutto il mondo e la sua richiesta esplose.

Da allora il cioccolato è diventato un prodotto alimentare estremamente popolare, che milioni di persone apprezzano ogni giorno grazie al suo gusto unico, dolce e ricco.

Ma quale effetto ha il consumo di cioccolato sulla nostra salute?

Cioccolato, le prime cose da sapere

Di seguito alcuni punti chiave sul cioccolato che approfondiremo man mano nel corso dell’articolo

Il consumo di cioccolato è stato a lungo associato a condizioni come diabete, malattie coronariche e ipertensione.

Si ritiene però che il cioccolato contenga alti livelli di antiossidanti.

Alcuni studi hanno suggerito che il cioccolato potrebbe abbassare i livelli di colesterolo e prevenire il declino della memoria.

Il cioccolato contiene un gran numero di calorie .

Le persone che stanno cercando di perdere o mantenere il peso dovrebbero mangiare cioccolato con moderazione.

I benefici per la salute

Ricerche recenti suggeriscono che il cioccolato potrebbe avere alcuni effettivi benefici per la salute

Il cioccolato è oggetto di una pubblicità molta negativa a causa del suo alto contenuto di grassi e di zuccheri. Il suo consumo è stato associato nel tempo ad acne, obesità, ipertensione, malattia coronarica e diabete.

Tuttavia, secondo studi portati avanti sugli effetti del cioccolato sulla salute, pubblicati sul Journal of Medicine olandese, non esistono esclusivamente brutte notizie.

Gli autori sottolineano che il cacao, l’ingrediente chiave del cioccolato, contiene composti fenolici biologicamente attivi.

Ciò ha cambiato il punto di vista delle persone sul cioccolato e ha stimolato la ricerca su come esso potrebbe avere un impatto positivo sull’invecchiamento e condizioni come lo stress ossidativo, la regolazione della pressione arteriosa e l’aterosclerosi.

Il potenziale antiossidante del cioccolato può avere una serie di benefici per la salute. Maggiore è il contenuto di cacao, come nel cioccolato fondente, maggiori sono i benefici. Inoltre il cioccolato fondente contiene meno grassi e zuccheri, sebbene vada sempre ricordato di controllare l’etichetta per capire a che tipo di cioccolato fondente ci si trova di fronte.

I benefici più noti li vediamo subito, qui di seguito.

  • Abbassamento dei livelli di colesterolo
  • Prevenire il declino cognitivo
  • Ridurre il rischio di problemi cardiovascolari

È importante precisare che i possibili benefici per la salute menzionati in precedenza provengono da singoli studi diversi tra loro. Sono necessarie ulteriori ricerche per confermare che mangiare cioccolato possa davvero migliorare la salute delle persone.

Inoltre, le barrette di cioccolato non contengono solo cacao. Per esprimere un’opinione definitiva occorre considerare i singoli benefici e i rischi associati a tutti gli altri incredienti contenuti al suo interno, quali ad esempio zucchero e grassi.

Miglioramento del colesterolo

Uno studio, pubblicato sul Journal of Nutrition, suggerisce che il consumo di cioccolato possa aiutare a ridurre i livelli di colesterolo a bassa densità di lipoproteine ​​(LDL) , noto anche come “colesterolo cattivo”.

I ricercatori hanno poi iniziato a portare avanti studi che chiarissero se le barrette di cioccolato contenenti steroli vegetali (PS) e cacao flavanoli (CF) abbiano alcun effetto sui livelli di colesterolo.

Gli autori di tali studi hanno concluso che il consumo regolare di barrette di cioccolato contenenti PS e CF, come parte di una dieta a basso contenuto di grassi, può supportare la salute cardiovascolare abbassando il colesterolo e migliorando la pressione sanguigna.

Funzione cognitiva

Gli scienziati della Harvard Medical School hanno suggerito che, nelle persone anziane, bere due tazze di cioccolata calda al giorno potrebbe aiutare a mantenere il cervello sano e ridurre il declino della memoria.

I ricercatori hanno scoperto che la cioccolata calda ha contribuito a migliorare il flusso sanguigno verso le zone del cervello dove questa era necessaria.

L’autore principale, Farzaneh A. Sorond, ha dichiarato: “Poiché diverse aree del cervello hanno bisogno di più energia per completare i loro compiti, hanno anche bisogno di un maggiore flusso sanguigno. Questa relazione, chiamata accoppiamento neurovascolare, può svolgere un ruolo importante in malattie come l’Alzheimer. ”

I risultati di un esperimento di laboratorio, pubblicato nel 2014, hanno indicato che un estratto di cacao, chiamato lavado, potrebbe ridurre o prevenire alcuni danni ai percorsi nervosi riscontrati in pazienti con malattia di Alzheimer. Questo estratto potrebbe aiutare a rallentarne i sintomi come il declino cognitivo.

Un altro studio, pubblicato nel 2016 sulla rivista Appetite, suggerisce che mangiare cioccolato almeno una volta alla settimana potrebbe in assoluto migliorare la funzione cognitiva.

Malattie cardiache

La ricerca pubblicata sul The BMJ suggerisce che il consumo di cioccolato potrebbe aiutare a ridurre di un terzo il rischio di sviluppare malattie cardiache.

Sulla base delle loro osservazioni, gli autori hanno concluso che livelli più elevati di consumo di cioccolato potrebbero essere collegati a un minor rischio di disturbi cardiometabolici.

Saranno necessari ulteriori studi sperimentali per confermare se il consumo di cioccolato sia effettivamente vantaggioso oppure no.

Alcuni scienziati canadesi, in uno studio condotto su 44.489 individui, hanno scoperto che le persone che hanno consumavano cioccolato avevano il 22% in meno di probabilità di ritrovarsi vittime di un ictus rispetto a coloro che non lo facevano. Inoltre, quelli che vantavano un consumo fisso di circa 50 grammi di cioccolato alla settimana avevano il 46% in meno di probabilità di morire per un infarto.

Un ulteriore studio, pubblicato sulla rivista Heart nel 2015, ha monitorato l’impatto della dieta sulla salute a lungo termine di 25.000 uomini e donne.

I risultati hanno suggerito che mangiare fino a 100 grammi (g) di cioccolato ogni giorno potrebbe essere in assoluto relazionato a un minor rischio di malattie cardiache e ictus.

Cioccolato e gravidanza

Mangiare 30 g di cioccolato ogni giorno durante la gravidanza potrebbe favorire la crescita e lo sviluppo del feto, secondo uno studio presentato all’incontro di gravidanza 2016 della Society for Maternal-Fetal Medicine di Atlanta, Georgia.

Prestazione atletica

I risultati pubblicati sul Journal of the International Society of Sports Nutrition suggeriscono che un po ‘di cioccolato fondente potrebbe aumentare la disponibilità di ossigeno durante l’allenamento.

Alcuni ricercatori hanno studiato ciclisti durante le prove a cronometro nel Regno Unito e hanno scoperto che dopo aver mangiato cioccolato fondente, i ciclisti hanno consumato meno ossigeno durante la pedalata a un ritmo moderato e hanno anche coperto una distanza maggiore in una prova a cronometro di due minuti rispetto ai risultati consueti.

Gli scienziati ritengono che il successo del cioccolato fondente in questo caso sia frutto del contributo di alcuni flavonoli noti come epicatechine, che, presenti nel cioccolato, aumentano il rilascio di ossido nitrico nel corpo. Il succo di barbabietola ha un effetto simile.

Cioccolato al latte o cioccolato fondente

I produttori cioccolato al latte, affermano che il loro prodotto sia migliore per la salute perché contente latte che come noto fornisce proteine ​​e calcio. I sostenitori del cioccolato fondente indicano invece un maggiore contenuto di ferro e la maggior presenza di antiossidanti nel loro prodotto.

Come si confrontano i nutrienti

Ecco alcuni esempi di livelli di nutrienti a confronto tra Cioccolato al latte e cioccolato fondente.

Cioccolato al latte (100 g) contro Cioccolato fondente (100 g)

  • Energia 531 kcal 556 kcal
  • Proteine 8,51 g 5,54 g
  • Carboidrati 58 g 60,49 g
  • Grassi 30,57 g 32,4 g
  • zuccheri 54 g 47.56 g
  • Ferro 0,91 mg 2,13 mg
  • Fosforo 206 mg 51 mg
  • Potassio 438 mg 502 mg
  • Sodio 101 mg 6 mg
  • Calcio 251 mg 30 mg
  • Colesterolo 24 mg 5 mg

Più scuro è il cioccolato, maggiore è la concentrazione di cacao con cui è stato preparato, e quindi, in teoria, maggiore è il livello di antiossidanti che sarà riscontrabile nella barretta.

Tuttavia, i nutrienti variano non di poco nelle barrette di cioccolato disponibili in commercio. A seconda della marca e del tipo che viene preferito. È meglio controllare l’etichetta se si desidera essere più sicuri circa i nutrienti.

Cioccolato senza zuccheri aggiunti e prodotti composti al 100% di cacao, sono disponibili per l’acquisto online e in alcuni negozi di alimentari e alimenti naturali.

Rischi e precauzioni necessarie

Il cioccolato può avere benefici per la salute, ma può anche avere alcuni effetti negativi. Per esempio il cioccolato ad alto contenuto di zucchero può portare alla carie se consumato in eccesso.

Contenuto di zuccheri e aumento di peso

Alcuni studi suggeriscono che il consumo di cioccolato abbia effetti sull’indice di massa corporea inferiore e al grasso corporeo centrale. Tuttavia, se il cioccolato può avere un alto contenuto calorico è prevalentemente a causa del suo contenuto di zuccheri e grassi.

Chiunque stia cercando di dimagrire o di mantenere il proprio peso è vero che dovrebbe limitare il consumo di cioccolato, ma potrebbe bastargli controllare l’etichetta dei propri prodotti preferiti per scegliere quello meno penalizzante per la sua linea.

Oltre a problemi di peso corporeo, il consumo di cioccolato ad alto contenuto di zuccheri può anche essere una causa di carie.

Rischio di emicrania

Alcune persone possono riscontrare un aumento dell’emicrania quando si mangia regolarmente cioccolato a causa del contenuto di tiramina, istamina e fenilalanina nel cacao. Tuttavia, la ricerca è ancora incerta e contraddittoria sull’argomento.

Salute ossea

Esistono alcune prove secondo le quali il cioccolato potrebbe peggiorare la struttura ossea e causare osteoporosi. I risultati di uno studio, pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition, affermano che le donne anziane che consumavano cioccolato ogni giorno avevano una densità ossea e una forza inferiori.

Metalli pesanti

Alcune polveri di cacao, barrette di cioccolato e prodotti a base di cacao, possono contenere alti livelli di cadmio e piombo, che sono tossici per i reni, le ossa e altri tessuti del corpo.

Nel 2017, Consumer Lab ha testato 43 prodotti di cioccolato e ha scoperto che quasi tutte le polveri di cacao contenevano più di 0,3 mcg di cadmio per porzione, valore che equivale alla quantità massima per porzione raccomandata dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

In conclusione, mangiare cioccolato può avere sia benefici che rischi per la salute. Come sempre, la moderazione è la strada più giusta da percorrere per sfruttare potenziali benefici e sfuggire ai rischi.

Ti fidi dei rimedi naturali?

Vuoi conoscere nuovi modi per dimagrire, credi nel potere della natura e vuoi avere informazioni su tutto ciò che riguarda il benessere di corpo e mente?

Lascia la tua e-mail!

Complimenti! Iscrizione avvenuta con successo.