Diete

Dieta dello yogurt, la dieta che fa bene all’intestino

dieta yogurt img

È sempre più comune il pensiero della perdita di peso nel minor tempo possibile, soprattutto da parte di coloro che soffrono di obesità gravi e desiderano raggiungere gli obiettivi prefissati quanto prima.

Esistono diete dette comunemente monoalimento o monocibo che promettono la perdita di svariati kg nel giro di pochi giorni. Adatte dunque soprattutto a coloro che hanno poco da perdere e desiderano farlo nel giro di una settimana.

Tra gli innumerevoli modelli proposti ne ricordiamo qualcuno: dieta della pasta, dieta del riso, dieta del minestrone, dieta della frutta ecc. Questo tipo di piani alimentari nascono per finalità prettamente mediche, ma vengono poi ripresi e stravolti per fini differenti, quali quello dimagrante ed estetico.

La dieta dello yogurt è una strategia nutrizionale che pone la sua attenzione ad un singolo alimento che ne caratterizza, per l’appunto, il nome.

È stata ideata dall’americana Jeamie Moui ed è un regime ipocalorico, disintossicante e depurativo che promette la perdita di 3 kg in soli 5 gg.

Cos’è e come funziona

Come si evince dal nome, la dieta gravida attorno al principale componente del suo piano alimentare, lo yogurt. Esso è un alimento salutare, ricco di proprietà benefiche, dietetico e gustoso.

Contenente poche calorie (120 kcal ogni 100 g di prodotto per gli yogurt non magri, soltanto 50/60 kcal ogni 100 g di prodotto per quelli magri e naturali) è un ottimo sostitutivo per dolci ed ha la funzione di calmare il senso di fame.

Lo yogurt ha proprietà benefiche per l’intestino, dato che agisce sulla flora batterica intestinale e contribuisce al mantenimento del suo equilibrio. In tal modo provvede anche a sgonfiare l’addome, avendo quindi un’azione detox. Per l’ottenimento di migliori risultati e benefici è consigliabile il consumo dell’alimento a digiuno, lontano dai pasti.

D’altro canto, per quanto ricco e nutriente sia, qualunque cibo da solo non può essere sufficiente alla sopravvivenza, garantendo quindi salute e benessere ad un organismo attivo e salutare.

Obiettivi della dieta

Prettamente di tipo estetico gli obiettivi che propone la dieta dello yogurt sono:

  • miglioramento dell’aspetto cutaneo;
  • riduzione del gonfiore intestinale dovuto agli alimenti;
  • rapido dimagrimento;
  • regolarità intestinale e miglioramento della flora batterica.

Funzioni nutrizionali

Yogurt e proteine

Lo yogurt contiene innumerevoli proteine ad alto valore biologico, in particolare caseine e proteine del siero, utili a sintetizzare gli aminoacidi essenziali che il corpo non riesce a sintetizzare autonomamente.

Yogurt e minerali

Lo yogurt contiene anche e soprattutto calcio e fosforo: sono entrambi sali minerali coinvolti nella mineralizzazione ossea. Ciò implica che la funzione dietetica dell’alimento risulta essere di particolare importanza in fase di sviluppo, dopo la menopausa o per prevenire l’osteoporosi.

Yogurt e vitamine

Lo yogurt contiene due principali vitamine: B12 o riboflavina, vit A o retinolo.

La prima è idrosolubile ed è indirettamente necessaria a varie reazioni cellulari, viene solitamente detta lattoflavina; la seconda è liposolubile ed è coinvolta nel mantenimento della funzione visiva ed in quella del sistema immunitario.

Yogurt e grassi

Lo yogurt apporta quantitative dosi di colesterolo e possiede acidi grassi saturi. Essendo prodotto da latte parzialmente scremato o scremato non incide sull’aterogeno complessivo e modera l’apporto energetico della dieta.

Yogurt e probiotici

Lo yogurt presenta ceppi batterici chiamati lattobacilli. Essi sono utili a ridurre il contenuto di lattosio grazie alla produzione di acido lattico, favoriscono la pre-digestione delle proteine e migliorano la flora intestinale.

Yogurt e acqua

Sebbene il pensiero comune riguardi il fatto che il latte, essendo più liquido, contenga più acqua dello yogurt, è bene sapere che quest’ultimo ne contiene in abbondanza e favorisce l’idratazione corporea. La presenza di acqua è dovuta al metabolismo di alcuni microrganismi che l’alimento contiene, i quali rilasciano fattori idrosolubili che lo rendono più denso.

Regole della dieta

La dieta dello yogurt prevede delle regole da seguire, solitamente ripetitive, al fine di assicurarne la buona riuscita.

Di seguito elencate:

  • Per colazione bere sempre un bicchiere di acqua a temperatura ambiente, mangiare 200 g di yogurt magro al naturale, un tè verde o un caffè entrambi non zuccherati; possibile l’aggiunta di cereali o crusca.
  • Per spuntino di metà mattina assumere sempre una tazza di tè verde non zuccherata.
  • Per merenda pomeridiana consumare un frutto di stagione.
  • Prima di andare a letto bere una tisana e mangiare tre prugne secche.

Esempio di menù dei cinque giorni

La dieta dello yogurt prevede 2 giornate tipo, la prima ripetuta una sola volta, la seconda ben quattro volte.

Giorno 1

Un bicchiere di acqua tiepido poco prima della colazione.

Colazione: tè verde o caffè non zuccherati, yogurt magro (200 g) al naturale con aggiunta o meno di cereali integrali (50 g);

Spuntino: tè non zuccherato;

Pranzo: una tazza di brodo vegetale, yogurt magro (250 g);

Merenda: un frutto di stagione a scelta;

Cena: minestrone di verdure, yogurt magro (300 g), due noci.

Giorno 2

Un bicchiere di acqua tiepido poco prima della colazione.

Colazione: tè verde o caffè non zuccherati, yogurt magro (200 g) al naturale con aggiunta o meno di cereali integrali (50 g);

Spuntino: tè non zuccherato;

Pranzo: una tazza di brodo vegetale, yogurt magro (200 g) al naturale, un frutto di stagione;

Merenda: un frutto di stagione a scelta;

Cena: pesce (200 g) cotto alla griglia, al vapore o al forno, insalata verde (200 g).

Giorno 3

Un bicchiere di acqua tiepido poco prima della colazione.

Colazione: tè verde o caffè non zuccherati, yogurt magro (200 g) al naturale con aggiunta o meno di cereali integrali (50 g);

Spuntino: tè non zuccherato;

Pranzo: merluzzo (200 g) cotto alla griglia, al vapore o al forno, finocchi e carote crudi o cotti;

Merenda: un frutto di stagione a scelta;

Cena: yogurt magro (300 g) al naturale, macedonia di frutta di stagione.

Giorno 4

Un bicchiere di acqua tiepido poco prima della colazione.

Colazione: tè verde o caffè non zuccherati, yogurt magro (200 g) al naturale con aggiunta o meno di cereali integrali (50 g);

Spuntino: tè non zuccherato;

Pranzo: salmone (150 g) cotto alla griglia, al vapore o al forno, cavolfiore (200 g);

Merenda: un frutto di stagione a scelta;

Cena: yogurt magro (300 g) al naturale, 1 cucchiaio di cereali, frutto di stagione (150 g).

Giorno 5

Un bicchiere di acqua tiepido poco prima della colazione.

Colazione: tè verde o caffè non zuccherati, yogurt magro (200 g) al naturale con aggiunta o meno di cereali integrali (50 g);

Spuntino: tè non zuccherato;

Pranzo: riso integrale (50 g) con asparagi cotti al vapore, insalata verde (200 g);

Merenda: un frutto di stagione a scelta;

Cena: yogurt magro (300 g) al naturale, macedonia di kiwi ed agrumi.

Controversie e conclusioni

La dieta dello yogurt garantisce la perdita dei kg promessi (3 kg in 5 gg) ma si tratta principalmente di peso superfluo dovuto alla presenza di liquidi in eccesso.

Non si tratta dunque di un vero e proprio dimagrimento, ma se effettuata in pochi e precisi momenti dell’anno, come momento di depurazione del corpo, può avere i suoi frutti.

È importante specificare però che è facile riprendere i kg persi se non si prosegue poi con un piano alimentare dietetico efficace o se addirittura si torna a mangiare normale.

La dieta dello yogurt è quindi del tutto squilibrata e non e consigliata in tutti i casi, vediamo in quali è preferibile evitare:

  • a causa della carenza di ferro e di nutrienti importanti come carboidrati, lipidi ed alcune vitamine, è sconsigliata alle donne in gravidanza e/o allattamento;
  • a chi soffre di pressione bassa;
  • a chi ha soffre di diabete.

La dieta dello yogurt offre dunque come solo vantaggio l’approccio mediato ad un alimento che ha proprietà nutritive ottime, nutrienti ed idratanti; può essere intrapresa principalmente da coloro che praticano attività sportiva di medio-alta intensità. A suo discapito però è assolutamente squilibrata e superflua se si desidera un risultato duraturo nel tempo.

Dimagrire è un obiettivo di molti, aventi qualsiasi età, ma per farlo correttamente è bene seguire un piano alimentare sano che permetta di istruire sul mangiare bene e garantisca risultati efficaci che non spariscono col passare del tempo.

Provare questo tipo di dieta potrebbe essere utile a variare quella a cui si è di solito approcciati e conoscere meglio le ricche proprietà di un alimento importante come lo yogurt.

Salute e benessere, sport e alimentazione sono importanti per te?

Vuoi conoscere nuovi modi per dimagrire, credi nel potere della natura e vuoi avere informazioni su tutto ciò che riguarda il benessere di corpo e mente?

Lascia la tua e-mail!

Complimenti! Iscrizione avvenuta con successo.