Patologie

Fatica surrenale

fatica surrenale img

La fatica surrenale è una definizione applicata a un gruppo di sintomi non specifici. Sebbene questa definizione abbia raggiunto un alto livello di popolarità tra i professionisti della medicina alternativa, non ci sono prove mediche scientifiche che dimostrino un’esistenza vera e propria di questa condizione.

Sin dal concepimento di questa definizione, che risale alla fine degli anni ’90, i sostenitori della fatica surrenale hanno affermato che il disturbo esiste e colpisce più persone.

Il termine è nato per la prima volta dopo che un chiropratico aveva presentato la diagnosi e pubblicato le informazioni.

Fatica surrenale in breve

  • Non ci sono prove scientifiche dell’esistenza della fatica surrenale.
  • I sostenitori della fatica surrenale sostengono che la condizione sarebbe dovuta a ghiandole surrenali sovraccariche.
  • Esistono numerosi disturbi che colpiscono le ghiandole surrenali.
  • Alcuni integratori prescritti per il trattamento della presunta fatica surrenale potrebbero essere pericolosi.
  • I presunti sintomi di affaticamento surrenale sono stanchezza, desiderio di sale e perdita di peli corporei.

Cos’è l’affaticamento surrenale

La ghiandola surrenale svolge una funzione importante, ma la fatica surrenale non è una patologia reale.

Nel 1998, il chiropratico James Wilson coniò per la prima volta il termine “fatica surrenale” nel suo libro così intitolato.

Secondo chi sostiene l’esistenza della fatica surrenale come condizione reale, essa colpisce le persone che sopportano lunghi tratti di stress mentale, fisico o emotivo.

Le persone che presumibilmente hanno maggiori probabilità di contrarre la cosiddetta fatica surrenale sono lavoratori a turno, genitori single, persone con dipendenza da droghe o alcol, e persone che svolgono lavori particolarmente stressanti.

Tuttavia, come menzionato sopra, non ci sono prove scientifiche dell’esistenza di questa patologia.

La Endocrine Society, che raccoglie le opinioni di 1.400 endocrinologi, ha rilasciato una dichiarazione ufficiale sulla fatica surrenale:

“Non esistono prove scientifiche a supporto dell’affaticamento surrenale come una vera condizione medica. I medici sono preoccupati che se ti viene detto che hai questa condizione, la vera causa dei sintomi potrebbe non essere trovata e trattata correttamente”

I sostenitori dell’esistenza della fatica surrenale suggeriscono che la scienza medica alla fine “ci arriverà”, ma nonostante sia trascorso più di un decennio, la ricerca non ha dimostrato alcuna prova.

Nonostante ciò, ci sono certamente altre condizioni provate che colpiscono le ghiandole surrenali.

Sintomi

I teorizzatori della fatica surrenale sostengano che essa presenti i seguenti sintomi:

  • Stanchezza
  • Difficoltà ad addormentarsi e svegliarsi
  • Brama di sale e di zucchero
  • Perdita di peso inspiegabile
  • Problemi digestivi non specifici

Tutti i suddetti sintomi sono relativamente generici ma potrebbero, combinati, segnalare effettivamente un qualche tipo di patologia. Molti dei sintomi, tuttavia, potrebbero anche essere dovuti a nient’altro che una vita frenetica e una mancanza di sonno, o, in alternativa, una dipendenza da caffeina, una cattiva alimentazione o livelli elevati di stress.

La teoria alla base della fatica surrenale è che le ghiandole surrenali, che vengono attivate durante lo stress, sono sovraccariche. Secondo le persone che credono che la condizione esista, lo stress a lungo termine provoca l’affaticamento di queste ghiandole e l’incapacità di tenere il passo con le esigenze del corpo.

Dieta

Una dieta equilibrata e nutriente può compensare molti dei sintomi associati alla fatica surrenale.

Alcune fonti raccomandano una dieta specifica per l’affaticamento surrenale. Possono essere raccomandati cibi o integratori ad alto contenuto proteico.

Data la mancanza di prove che riguardano questa condizione, non è chiaro quale ruolo la dieta dovrebbe eventualmente assumere nella prevenzione di essa, o se l’aggiunta di proteine sia una buona idea. Tuttavia, a prescindere dalla fatica surrenale, qualsiasi dieta sana e nutriente ed equilibrata favorisce il sistema immunitario, il senso di benessere e la salute generale.

Ciò include l’assunzione regolare di frutta e verdura fresca, un basso apporto di cibi grassi e un consumo limitato di alcol e caffeina. Avere una dieta equilibrata è la chiave per il benessere generale e può aiutare a prevenire molti dei sintomi associati alla fatica surrenale.

Chiunque sia preoccupato per i sintomi dovrebbe consultare un medico per un consiglio.

Diagnosi

Alcuni operatori sanitari alternativi potrebbero prelevare campioni di sangue o utilizzare test del cortisolo salivare per verificare se un individuo soffre o meno della cosiddetta fatica surrenale. Tuttavia, poiché la malattia non esiste, non ci sono modi reali per diagnosticarla.

Le persone che credono nella fatica surrenale sostengono in loro difesa che le moderne tecniche scientifiche non sono abbastanza sensibili da rilevare il ridotto funzionamento delle ghiandole surrenali, ma che il nostro organismo ne avverte invece gli effetti.

Ghiandole surrenali, come funzionano

Normalmente ci sono due ghiandole surrenali nel corpo umano, una sopra ogni rene.

La sezione esterna della ghiandola surrenale, nota come corteccia surrenale, produce ormoni androgeni, cortisolo e aldosterone. La parte interna, chiamata midollo surrenale, produce adrenalina e noradrenalina.

Questi ormoni svolgono una serie di compiti vitali tra cui:

  • Mantenimento del metabolismo, compresa la gestione dell’infiammazione e dei livelli di zucchero nel sangue
  • Regolazione del bilancio idrico e salino
  • Regolazione della pressione sanguigna
  • Mantenimento della gravidanza
  • Controllo della risposta correlata allo stress

Disordini alle ghiandole surrenali

L’insufficienza surrenale è il termine medico applicato per quelle condizioni in cui le ghiandole surrenali non rilasciano quantità adeguate dei loro ormoni. Il cortisolo è spesso l’ormone più colpito in questi casi.

I sintomi dell’insufficienza surrenalica possono includere:

  • Affaticamento continuo
  • Debolezza muscolare
  • Perdita di appetito e peso
  • Dolore addominale, nausea e diarrea
  • Bassa pressione sanguigna
  • Depressione e irritabilità
  • Ipoglicemia
  • Mal di testa
  • Sudorazione eccessiva
  • Mestruazioni irregolari nelle donne

Negli scenari peggiori, l’insufficienza surrenale può dare vita a una crisi surrenale potenzialmente letale, con sintomi tra cui:

  • Dolore improvviso e intenso alla parte bassa della schiena, alle gambe o all’addome
  • Grave diarrea o vomito
  • Disidratazione
  • Perdita di conoscenza

La crisi surrenale può essere fatale se non si riceve un trattamento immediato.

Di seguito sono riportati alcuni disturbi della ghiandola surrenale testati clinicamente. Alcuni di questi possono causare insufficienza surrenale se non trattati correttamente:

Tumori surrenali

Includono adenoma surrenale, carcinoma surrenale e feocromocitoma.

Morbo di Addison

Una malattia è caratterizzata dal fatto che le ghiandole surrenali non producono abbastanza glucocorticoidi, cortisolo e di solito comportano una carenza di produzione del mineralcorticoide, l’aldosterone. I sintomi includono dolore addominale, debolezza e troppo pigmento della pelle.

Iperplasia surrenale congenita

Un gruppo di disturbi che coinvolgono mutazioni nei geni che codificano gli enzimi responsabili della produzione di cortisolo nelle ghiandole surrenali. Spesso, queste condizioni influenzano lo sviluppo delle caratteristiche sessuali primarie e secondarie.

Iperaldosteronismo

Le ghiandole surrenali producono troppo aldosterone, portando ad alta pressione sanguigna, alto contenuto di sodio nel sangue e una maggiore escrezione di potassio e ioni idrogeno. Ciò causa un basso livello di potassio nel sangue.

Ipoaldosteronismo

Le ghiandole surrenali producono una quantità insufficiente di aldosterone, portando a una riduzione dei livelli di sodio e di potassio nel sangue e alla bassa pressione sanguigna.

Trattamento

Parla sempre con un medico prima di assumere integratori per trattare una determinata condizione.

Molti professionisti alternativi inizieranno a “trattare” la cosiddetta fatica surrenale raccomandando a un individuo di smettere di bere alcolici, droghe, caffeina e sigarette. Raccomanderanno anche di mangiare in modo sano, allenarsi di più e dormire meglio. Tutti questi cambiamenti, ovviamente, farebbero stare meglio chiunque.

Esiste una gamma di prodotti disponibili per alleviare i sintomi della fatica surrenale, nonostante la mancanza di basi scientifiche. Questi prodotti spesso si presentano sottoforma di integratori e vitamine.

L’assunzione di integratori di ormoni surrenali senza una vera patologia può essere pericolosa. Le ghiandole surrenali possono fare troppo affidamento su di essi e finire per essere soppresse dagli integratori. Ciò le porterebbe a non ricominciare a lavorare per qualche tempo se vengono interrotte. Ciò può causare insufficienza surrenale e diventare potenzialmente letale.

Per chiunque abbia sintomi preoccupanti, è importante rivolgersi a un medico. Anche se può essere frustrante avere sintomi che sfidano la diagnosi, richiedere la consulenza di professionisti non addestrati può essere inefficace nella migliore delle ipotesi e pericoloso nella peggiore.

Come regola generale, si consiglia cautela se un sito Web diagnostica sia una malattia e ce ne vende la cura.

Ad ogni modo, se i sintomi sono talmente fastidiosi da influire sulle attività della vita quotidiana, un medico sarà in grado di aiutarti a capire perché si verificano i sintomi e aiutarti a trovare i modi migliori per affrontarli.

Ti fidi dei rimedi naturali?

Vuoi conoscere nuovi modi per dimagrire, credi nel potere della natura e vuoi avere informazioni su tutto ciò che riguarda il benessere di corpo e mente?

Lascia la tua e-mail!

Complimenti! Iscrizione avvenuta con successo.