Ingredienti

Pepe, rischi e benefici per chi ne fa uso

pepe nero img

Per migliaia di anni, il pepe è stato un ingrediente di base utilizzato in tutto il mondo.

Spesso definito il “re delle spezie”, proviene dal frutto secco e acerbo della pianta Piper nigrum. Sia i grani di pepe interi che il pepe macinato sono comunemente usati nelle cucine di tutto il globo.

Oltre ad aggiungere sapore agli alimenti, il pepe nero può agire come antiossidante e offrire una varietà di benefici per la salute.

Questo articolo prende in esame il pepe nero, mettendone a fuoco i benefici, gli effetti collaterali e molti dei possibili usi culinari.

Benefici per la salute

I composti presenti nel pepe nero, in particolare il suo principio attivo conosciuto come piperina, possono proteggere dai danni cellulari, migliorare l’assorbimento dei nutrienti e fornire un aiuto contro i problemi digestivi.

Il pepe è un potente antiossidante

Diversi studi dimostrano che il pepe nero agisce sul tuo organismo come antiossidante.

Gli antiossidanti sono composti che combattono il danno cellulare causato da molecole instabili chiamate radicali liberi.

I radicali liberi possono formarsi a causa di cattiva alimentazione, eccessiva esposizione al sole, fumo, inalazione e assunzione di sostanze inquinanti e altro.

Uno studio in provetta ha scoperto che gli estratti di pepe nero sono stati in grado di resistere a oltre il 93% del danno da radicali liberi che gli scienziati hanno stimolato in una preparazione grassa.

Un altro studio condotto su ratti alimentati attraverso una dieta ricca di grassi, ha osservato che il trattamento con pepe nero e piperina ha ridotto i livelli di radicali liberi a livelli simili a quelli dei ratti nutriti con una dieta normale.

Infine, uno studio in provetta su cellule tumorali umane ha rilevato che gli estratti di pepe nero sono stati in grado di bloccare fino all’85% dei danni cellulari associati allo sviluppo del cancro.

Insieme alla piperina, il pepe nero contiene anche altri composti che hanno effetti anti-infiammatori, tra cui gli oli essenziali limonene e beta-cariofillene, che possono proteggere da infiammazioni, danni cellulari e malattie varie.

Mentre gli effetti antiossidanti del pepe nero sono promettenti, è bene precisare che la ricerca in tal senso è ancora attualmente ferma e limitata a studi in provetta ed esperimenti sugli animali. Mancano dunque concrete prove umane.

Il pepe aumenta l’assorbimento dei nutrienti

Il pepe nero può migliorare l’assorbimento e la funzione di alcuni nutrienti e composti benefici.

In particolare, può migliorare l’assorbimento della curcumina, il principio attivo presente nella popolare curcuma speziata anti-infiammatoria.

Uno studio ha scoperto che l’assunzione di 20 mg di piperina in comninazione con 2 grammi di curcumina ha migliorato la disponibilità di curcumina nel sangue umano del 2000%.

La ricerca mostra anche che il pepe nero può migliorare l’assorbimento del beta-carotene, un composto presente nelle verdure e nella frutta che il nostro organismo converte poi in vitamina A.

Il beta-carotene funziona come un potente antiossidante che può combattere il danno cellulare, prevenendo così condizioni come le malattie cardiache.

Uno studio di 14 giorni su adulti sani ha scoperto che l’assunzione di 15 mg di beta-carotene con 5 mg di piperina ha aumentato notevolmente i livelli ematici di beta-carotene rispetto all’assunzione di solo beta-carotene senza apporto di piperina.

Il pepe può favorire la digestione e prevenire la diarrea

Il pepe nero può favorire la corretta funzionalità dello stomaco e dell’intestino.

In particolare, il consumo di pepe nero può stimolare il rilascio di enzimi nel pancreas e nell’intestino che aiutino a digerire grasso e carboidrati.

Studi sugli animali mostrano che il pepe nero può anche prevenire la diarrea, inibendo gli spasmi muscolari nel tratto digestivo e rallentando la digestione degli alimenti.

Addirittura, alcuni studi condotti su cellule intestinali di animali hanno scoperto che la piperina in dosi di 4,5 mg per 450 grammi di peso corporeo, era paragonabile per effetti a un comune farmaco anti diarrea.

A causa dei suoi effetti positivi sulla funzione dello stomaco, il pepe nero può essere utile per chi soffre di cattiva digestione e diarrea. Tuttavia, si rendono ancora necessarie ulteriori ricerche sull’uomo.

Possibili pericoli ed effetti collaterali

Il pepe nero è considerato sicuro per il consumo umano nelle quantità comunemente utilizzate per condire gli alimenti.

Anche gli integratori contenenti 5-20 mg di piperina per dose sembrano essere sicuri, ma la ricerca è ancora un po’ limitata sotto questo aspetto.

Mangiare grandi quantità di pepe nero o assumere integratori ad alte dosi può invece portare a effetti collaterali avversi, come sensazioni di bruciore alla gola o allo stomaco.

Inoltre, se è vero che il pepe nero può favorire l’assorbimento e l’efficacia di alcuni farmaci, inclusi gli antistaminici usati per alleviare i sintomi allergici, questo può anche portare ad un assorbimento pericolosamente più alto di altri farmaci.

Se sei interessato ad aumentare la tua abituale assunzione di pepe nero o intendi iniziare ad assumere integratori di piperina, assicurati di verificare con il tuo medico le possibili interazioni farmacologiche.

Alcuni usi culinari

Puoi aggiungere pepe nero alla tua dieta in diversi modi.

Pepe nero già macinato, oppure pepe nero intero in un barattolo con un macinacaffè, sono prodotti comunemente venduti nei negozi di alimentari, nei supermercati e anche online.

Puoi usare il pepe come ingrediente nelle ricette per aggiungere sapore e spezie a carni, pesce, verdure, condimenti per insalate, zuppe, fritture, pasta e tanto altro ancora.

Per preparare una marinata usando il pepe, combina 1/4 di tazza (60 ml) di olio d’oliva con 1/2 cucchiaino di pepe nero, 1/2 cucchiaino di sale e un po ‘degli altri tuoi condimenti preferiti. Spennellate questa marinata su pesce, carne o verdure prima di cucinarla per un piatto saporito.

Se conservato in un luogo fresco e asciutto, la durata di conservazione del pepe nero è di circa due o tre anni.

Conclusioni

Il pepe nero è una delle spezie più popolari al mondo e può offrire notevoli benefici per la salute.

La piperina, il principio attivo del pepe nero, può combattere i radicali liberi e migliorare la digestione e l’assorbimento di alcuni composti benefici.

Il pepe nero è generalmente considerato sicuro, sia in cucina che come integratore, ma può aumentare significativamente l’assorbimento di alcuni farmaci e in questi casi deve essere usato con cautela.

Per la maggior parte delle persone, aromatizzare la dieta con pepe nero è un modo semplice per aggiungere sapore ai propri pasti ottenendo inoltre alcuni benefici per la salute.

Ti fidi dei rimedi naturali?

Vuoi conoscere nuovi modi per dimagrire, credi nel potere della natura e vuoi avere informazioni su tutto ciò che riguarda il benessere di corpo e mente?

Lascia la tua e-mail!

Complimenti! Iscrizione avvenuta con successo.