Patologie

Sindrome del colon irritabile (IBS)

sindrome colon irritabile ibs img

Tra il 3% e il 20% della popolazione occidentale manifesta sintomi della sindrome del colon irritabile (che da questo momento in poi chiameremo con la sigla internazionalmente riconosciuta IBS). La condizione colpisce più donne che uomini. Alcune persone con IBS hanno sintomi minori. Mentre per altri i sintomi possono essere significativi tanto da arrivare a recare non pochi fastidi alla vita quotidiana.

Cosa è la sindrome del colon irritabile (IBS)

L’IBS è anche nota come colon spastico, colon irritabile, colite mucosa e colite spastica. È una condizione separata dalla malattia infiammatoria intestinale e non è correlata ad altre condizioni intestinali. L’IBS è caratterizzata da un insieme di sintomi che di solito si verificano contemporaneamente. I sintomi variano per gravità e durata da persona a persona. In ogni caso, durano almeno tre mesi durante i quali si palesano per almeno tre giorni al mese.

Sebbene ciò non accada in tutti i pazienti, in alcuni casi l’IBS può causare danni intestinali. Mentre l’IBS non aumenta il rischio di tumori gastrointestinali, anche se può comunque avere un effetto significativo sulla vita di chi ne soffre.

Sintomi più comuni

I sintomi dell’IBS includono in genere:

  • Crampi
  • Dolore addominale
  • Gonfiore e meteorismo
  • Stipsi
  • Diarrea

Non è raro inoltre che le persone affette da IBS abbiano episodi di stitichezza e diarrea.

I sintomi dell’IBS non sono sempre persistenti. Possono scomparire, per poi tornare successivamente. Tuttavia, alcune persone sviluppano forme di IBS con sintomi continui.

Sintomi di IBS nelle donne

Le donne possono tendere ad avere sintomi durante il periodo delle mestruazioni o possono avere più sintomi del normale durante questo periodo. Le donne in menopausa hanno meno sintomi rispetto alle donne che hanno ancora il ciclo mestruale. Alcune donne hanno anche riferito che alcuni sintomi causati dalla sindrome del colon irritabile aumentano durante la gravidanza.

Sintomi di IBS negli uomini

I sintomi dell’IBS negli uomini sono gli stessi sintomi che riscontriamo nelle donne. Tuttavia, una quantità minore di uomini segnala i propri sintomi e cercano cure rispetto a quanto facciano mediamente le donne.

Dolore nella sindrome del colon irritabile

Il dolore causato dalla sindrome del colon irritabile può essere descritto come un crampo. Inoltre, in associazione a questi crampi, chi soffre di IBS vivrà anche almeno un paio delle seguenti esperienze:

  • Un minimo di sollievo dal dolore dopo essere andato di corpo
  • Un cambiamento nella frequenza con cui si va in bagno
  • Un cambio nell’aspetto delle feci

Diagnosticare una sindrome del colon irritabile

Il medico potrebbe essere in grado di diagnosticare una sindrome del colon irritabile in base ai sintomi. Inoltre,  i medici possono anche adottare uno o più dei seguenti passaggi per escludere altre possibili cause degli stessi sintomi:

  • Chiederti seguito un particolare tipo di dieta o tagliato determinati gruppi alimentari per un periodo. Questo permette di escludere eventuali allergie alimentari.
  • Esaminare un campione delle tue feci per escludere eventuali infezioni
  • Fare esami del sangue per verificare l’anemia ed escludere la celiachia
  • Eseguire una colonscopia

Nota bene che una colonscopia viene in genere eseguita solo se il medico sospetta che i sintomi possano essere causati da colite, malattia infiammatoria intestinale (morbo di Crohn) o cancro.

Il ruolo della Dieta nella IBS

In alcuni casi, i cambiamenti nella dieta possono giocare un ruolo molto importante per aiutare il paziente ad alleviare i sintomi. Poiché i sintomi dell’IBS variano da persona a persona tra quelle affette da questa patologia, gli approcci ai cambiamenti nella dieta possono essere svariati.

Trattamento

Non esiste una cura specifica per la sindrome del colon irritabile. Il trattamento è mirato per lo più al sollievo dei sintomi. Inizialmente, il medico potrebbe farti apportare alcuni cambiamenti nello stile di vita. Questi “compiti a casa” sono in genere suggeriti prima dell’uso dei farmaci, al fine di trovare, inizialmente, una soluzione che permetta di farne a meno.

Rimedi domestici per IBS

Alcuni rimedi casalinghi o cambiamenti nello stile di vita possono aiutare ad alleviare i sintomi dell’IBS senza l’uso di farmaci. Esempi di questi cambiamenti nello stile di vita includono:

  • Eseguire un regolare esercizio fisico
  • Ridurre le bevande contenenti caffeina, stimolatrici dell’intestino
  • Consumare piccoli pasti
  • Ridurre il livello di stress
  • Assumere maggiori quantità di probiotici (batteri “buoni” normalmente presenti nell’intestino) per alleviare gonfiore e meteorismo
  • Evitare cibi fritti o piccanti

Alimenti da evitare se si è affetti da sindrome del colo irritabile (IBS)

Rimodellare la propria dieta quando si soffre di IBS può richiedere un po ‘di tempo in più per trovare la giusta miscela, ma spesso poi ne vale la pena. La modifica delle quantità o l’eliminazione di determinati alimenti come latticini, cibi fritti, zuccheri non digeribili e fagioli possono aiutare a combattere diversi dei sintomi caratterizzanti di questa condizione. Per alcuni soggetti, l’aggiunta di spezie ed erbe come zenzero, menta piperita e camomilla ha contribuito a ridurne degli altri.

Sindrome del colon irritabile (IBS), il ruolo dei farmaci

Se i sintomi non migliorano attraverso i rimedi “fai da te”, ossia attraverso modifiche dello stile di vita o i cambiamenti nella dieta, il medico può a quel punto suggerire l’uso di alcuni farmaci. Le risposte dell’organismo allo stesso farmaco possono essere diverse da persona a persona. Potrebbe dunque rivelarsi necessario consultarsi con un medico per trovare il farmaco giusto per sè.

Come per tutti i farmaci, quando se ne considera l’assunzione di nuovi, è importante riferire al proprio medico cosa si sta già assumendo, inclusi rimedi erboristici e farmaci da banco. Ciò aiuterà il medico a evitare qualsiasi farmaco che possa avere una cattiva interazione con ciò che si sta già assumendo.

Alcuni farmaci sono usati per trattare tutti i sintomi dell’IBS, mentre altri sono focalizzati solo su alcuni sintomi specifici. I farmaci consigliati generalmente, includono farmaci per il controllo degli spasmi muscolari, farmaci anti-costipazione, antidepressivi triciclici per alleviare il dolore e antibiotici.

Quali sono le cause

Sebbene ci siano molti modi per trattare l’IBS, la causa esatta dell’IBS non è ancora bem nota. In molti casi le possibili cause includono un colon o un sistema immunitario eccessivamente sensibili. L’IBS postinfettiva è causata da una precedente infezione batterica nel tratto gastrointestinale. Le varie possibili cause della sindrome del colon irritabile ne rendono difficile la prevenzione.

I processi fisici coinvolti nell’IBS possono variare, ma questi sono alcuni casi diffusi:

  • Movimenti rallentati o spastici del colon, che causano crampi molto dolorosi
  • Livelli anormali di serotonina nel colon, che influenzano la motilità e i movimenti intestinali
  • Celiachia lieve che danneggia l’intestino, causando sintomi tipici di IBS

Cibi trigger e IBS

In molti soggetti, la chiave per gestire i sintomi dell’IBS è evitare i cosiddetti cibi trigger. Alcuni alimenti, nonché lo stress e l’ansia possono essere fattori scatenanti dei sintomi dell’IBS per molte persone.

Alcuni alimenti sono fattori scatenanti comuni per molte persone affette da IBS. Tuttavia, alcuni di questi alimenti possono avere un effetto maggiore su di te rispetto ad altri soggetti. Può essere utile tenere un diario alimentare per un certo periodo, per sapere quali alimenti rappresentino i fattori scatenanti nel tuo caso.

Saper riconoscere in anticipo quelle situazioni che possono aumentare i livelli di stress e ansia potrebbe essere fondamentale. Questo può darti il ​​tempo di pianificare o evitare queste situazioni quando possibile o di sviluppare strategie per limitare lo stress e l’ansia.

Stress e IBS

La motilità del tuo sistema digestivo è controllata in larga misura dal tuo sistema nervoso. Lo stress può influire sui nervi, rendendo il sistema digestivo iperattivo. Si ritiene inoltre che l’IBS sia influenzato dal sistema immunitario, che è a suo volta influenzato dal livello di stress.

Perdita di peso e IBS

IBS non influisce sul peso di tutti coloro i quali sono affetti da questa condizione. Tuttavia, può potenzialmente portare a una perdita di peso indiretta se si assume una tendenza a non mangiare abbastanza al fine di evitare i sintomi. I crampi possono venire più spesso subito dopo aver mangiato. Se la diarrea frequente è uno dei sintomi, il tuo corpo potrebbe non assumere tutti i nutrienti dal cibo che mangi. Di conseguenza, il peso può diminuire anche per questo motivo.

IBS e diarrea

La sindrome del colon irritabile con diarrea è un tipo specifico di IBS che colpisce principalmente il tuo intestino crasso. I sintomi comuni di IBS con diarrea includono feci frequenti e nausea. Alcune persone affette da IBS con diarrea, perdono occasionalmente il controllo del proprio intestino.

IBS con costipazione

L’IBS con costipazione è un tipo di di sindrome del colon irritabile che colpisce tipicamente adolescenti e giovani adulti.

Ti fidi dei rimedi naturali?

Vuoi conoscere nuovi modi per dimagrire, credi nel potere della natura e vuoi avere informazioni su tutto ciò che riguarda il benessere di corpo e mente?

Lascia la tua e-mail!

Complimenti! Iscrizione avvenuta con successo.