Diete

Dieta Dukan, ecco vantaggi e svantaggi

dieta dukan img

La dieta Dukan è un regime alimentare a basso contenuto di carboidrati e ad alto contenuto proteico, simile alla dieta Atkins. Divisa in quattro fasi, questa dieta è progettata per perdere peso velocemente e per farlo permettendo di placare almeno in parte la sensazione di aver fame.

Nonostante la sua immensa popolarità questa dieta è anche molto controversa.

Alcune organizzazioni sanitarie accusano la dieta di Dukan di essere potenzialmente dannosa per la salute e senza alcun fondamento scientifico.

La dieta Dukan è un modo per raggiungere il tuo obiettivo se vuoi perdere peso velocemente? E cosa è esattamente questa dieta? Questo è ciò che vedremo in questo articolo.

Cosa è la dieta Dukan

La dieta Dukan è una dieta a basso contenuto di carboidrati e proteine ​​che dovrebbe far perdere peso rapidamente e senza avere un’eccessiva sensazione di fame.

La dieta Dukan è divisa in diverse fasi.

Questa dieta è stata progettata dal Dr. Pierre Dukan, medico di medicina generale nonché nutrizionista che afferma di essere specializzato nella perdita di peso e nel controllo del peso corporeo ideale.

Dukan promuove la sua dieta da oltre trent’anni e divenne noto a un vasto pubblico dopo la pubblicazione del suo libro nel 2000.

Il Dr. Dukan ha creato la dieta negli anni ’70, ispirato da un paziente obeso che gli ha detto che sarebbe stato disposto a cancellare dalla propria dieta tutti gli alimenti per perdere peso tranne la carne.

Negli anni ’70, il dott. Pierre Dukan si esercitò come medico di medicina generale a Parigi, è in quell’epoca che entrò in contatto con il paziente di cui sopra. All’epoca, i medici e gli esperti ritenevano che il modo migliore per trattare i casi estremi di sovrappeso fosse ridurre il volume e l’apporto calorico dei pasti.

Contrariamente a quanto fosse consuetudine, consigliò al suo paziente di mangiare carne e consumare meno grassi e carboidrati possibile, e soprattutto di bere molta acqua. Il paziente avrebbe perso 5 chili in una settimana secondo le sue previsioni. Dukan allora aveva trovato la sua vocazione.

Il regime Dukan è organizzato attorno a 4 diverse fasi, tra cui una fase di stabilizzazione e una fase di consolidamento. Allo stesso modo sono fatti anche altri regimi alimentari tra cui, molto similmente, la dieta Natman.

La dieta Dukan è composta da 100 alimenti di cui 72 di origine animale e 28 di origine vegetale.

Puoi mangiare quanto vuoi, purché non mangi altro che questi 100 alimenti.

Per quanto possa piacere agli amanti del cibo di origine animale, la dieta Dukan non è adatta ai vegetariani. Esiste tuttavia una versione adattata ai vegetariani basata su sostituti della carne.

La dieta Dukan si basa sulla teoria secondo cui una dieta ricca di proteine ​​contribuisca alla perdita di peso per i seguenti motivi:

  • Le proteine ​​hanno poche calorie
  • Forniscono sazietà duratura
  • La digestione delle proteine ​​consuma più energia (e quindi più calorie)
  • Una restrizione significativa dell’assunzione di carboidrati e grassi costringe l’organismo a utilizzare i depositi di grasso come principale fonte di energia. Una volta attivato questo meccanismo, il corpo attira la sua energia attraverso la combustione del grasso in modo molto efficace

Quando dunque il dottor Dukan notò che molti dei suoi pazienti avevano ottenuto risultati impressionanti usando il suo metodo, iniziò a registrare i suoi risultati.

Nel 2000, dopo oltre 20 anni di ricerche, il Dr. Pierre Dukan ha pubblicato i risultati della sua ricerca nel suo libro  diventato un bestseller “Non so come dimagrire”.

Il sito web del Dr. Pierre Dukan ha quasi 30.000 abbonati paganti e 50 prodotti dietetici Dukan che sono venduti in vari supermercati e farmacie oltre che online.

Più di 7 milioni di copie del libro Dukan Diet sono state vendute in tutto il mondo. È stato tradotto in 14 lingue e pubblicato in 32 paesi. È stato pubblicato nel 2010 nel Regno Unito e nel 2011 negli Stati Uniti.

Le controversie intorno al regime di Dukan

Nonostante la sua popolarità, la dieta Dukan è stata oggetto di molte controversie negli ultimi anni. Le organizzazioni sanitarie francesi e britanniche hanno accusato il suo inventore di mettere a rischio la salute pubblica.

Il consumo di proteine ​​animali aumenta il rischio di malattie cardiovascolari, inclusa l’ipertensione, e influenza la funzionalità epatica e renale, nonché la fertilità.

Dukan, la cui dieta ricca di proteine ​​avrebbe aiutato la duchessa di Cambridge a tornare al pesoforma per entrare nel suo abito da sposa, ha dovuto affrontare azioni disciplinari a seguito di proposte volte a dare punti extra agli studenti in sovrappeso che dimagriscono.

Nel 2013, Dukan ha dovuto pagare un risarcimento e gli è stato proibito di praticare regolarmente la professione di medico di medicina generale per 8 giorni per aver mentito ai pazienti su una pillola dimagrante che gli era stata prescritta durante gli anni sessanta.

Un ex paziente avrebbe sviluppato problemi cardiaci a causa di questa pillola facendo sì che venisse successivamente rimossa dal mercato.

Il divieto di otto giorni di pratica era puramente simbolico dal momento che il dottor Dukan non praticava più come medico generico dal 2013. Tuttavia, ha senza dubbio posto i riflettori sull’immagine del famoso nutrizionista.

Perché seguire la dieta Dukan

Dieta Atkins e dieta Dukan sono simili?

Oggi le diete sono spesso simili.

Si può tuttavia dire che la dieta Dukan non è una dieta povera di carboidrati come le altre.

La dieta Dukan è diversa dalla dieta Atkins o dalla dieta Paleo, giusto per citarne due abbastanza simili. Queste due diete povere di carboidrati non limitano l’assunzione di grassi.

Al contrario, la dieta Dukan proibisce il consumo di lipidi, specialmente durante la prima fase.

Un’altra differenza è che la dieta Atkins prescrive frullati dimagranti, barrette e altri alimenti confezionati, mentre la dieta Dukan si basa su 100 alimenti naturali.

Il vantaggio della dieta Dukan è che non impone una restrizione calorica e che gli alimenti consentiti possono essere consumati a piacimento.

Popolarità della dieta Dukan

Il motivo principale della popolarità della dieta Dukan è che porta a una significativa perdita di peso durante il periodo iniziale. Una significativa riduzione dell’assunzione di carboidrati durante la prima fase della dieta provoca una rapida perdita di peso.

Senza carboidrati, il corpo viene lasciato senza una fonte esterna di glucosio e quindi accede rapidamente alle riserve di glicogeno. L’acqua persa durante i primi giorni di dieta è la stessa che permette l’erogazione del glicogeno richiesto, la perdita di glicogeno per il richiamo cellulare di fonti di energia è dunque accompagnata dalla perdita di questa acqua. Ciò si traduce in una rapida perdita di peso.

Dopo alcuni giorni le riserve di glicogeno si esauriscono e il corpo è costretto a prelevare energia dalle riserve di grasso.

Quando segui una dieta a basso contenuto di carboidrati molto restrittiva limitata a 50 grammi di carboidrati al giorno, il tuo corpo entra in modalità brucia-grassi e non devi preoccuparti di reintegrare le tue riserve di glicogeno per paura di interrompere questo circolo dimagrante poiché prolungare questa prima fase troppo a lungo può causare problemi fisici.

Sebbene alcune persone vedano questa perdita d’acqua e di glicogeno come un argomento contro le diete a basso contenuto di carboidrati, la riduzione della ritenzione idrica dovrebbe essere considerata una risorsa aggiuntiva.

In effetti, la ritenzione idrica è una condizione comune che non fa per niente bene all’aspetto fisico.

La perdita di acqua non può essere la ragione principale per seguire la dieta Dukan. Diversi studi dimostrano che le diete povere di carboidrati e ricche di proteine ​​favoriscono la combustione dei grassi, in particolare il grasso viscerali che si accumulano pericolosamente attorno agli organi.

Le diete ricche di proteine ​​e a basso contenuto di carboidrati causano perdita di acqua (massiva almeno nei primi giorni) e successivamente perdita di grasso.

La dieta Dukan sostiene il consumo di cibi naturali piuttosto che cibi preparati. Oltre a sostenere caldamente il consumo di determinati alimenti, la dieta Dukan incoraggia l’attività fisica,  lo sport ma anche la semplice deambluazione (insomma basta fare una passeggiata).

Numerosi fattori contribuiscono all’effetto benefico delle proteine ​​sul peso:

  • Le proteine ​​hanno poche calorie rispetto ai lipidi, circa 4,5 conto 9
  • Il consumo di cibi ricchi di proteine ​​rende più semplice evitare di superare il fabbisogno energetico giornaliero, ossia la quantità di energia di cui il corpo ha bisogno di ingerire per compensare il dispendio energetico
  • Le proteine ​​hanno un effetto saziante
  • Gli alimenti ricchi di proteine ​​forniscono una sazietà più duratura, in modo da poter rimanere senza mangiare più a lungo, inoltre proteine ​​inibiscono la grelina, l’ormone della fame e stimolano la produzione di GLP-1, PYY e CCK, noti come ormoni della sazietà
  • Le proteine ​​hanno un effetto termogenico per cui è scientificamente provato che le proteine ​​stimolano la termogenesi, cioè la produzione di calore da parte dell’organismo
  • Il corpo spende più energia per trasformare le proteine ​​che per trasformare carboidrati e lipidi
  • Le proteine ​​stimolano la combustione dei grassi

In sintesi, si può dire che la dieta Dukan è efficace perché è sia povera di carboidrati sia ricca di proteine.

Perdere peso e mantenere un peso sano è sempre una questione di bilancio energetico. In questo senso le calorie rimangono importanti.

Tuttavia, una dieta ricca di proteine ​​(e povera di carboidrati) aiuta a prevenire i principali effetti collaterali della restrizione calorica.

E il principale effetto collaterale della dieta è la fame.

Poiché le voglie sono meno comuni durante la dieta in questione è molto più facile seguire la dieta Dukan (o qualsiasi altra dieta povera di carboidrati e ad alto contenuto proteico) a lungo termine.

Perdere peso usando la dieta Dukan

Dati i numerosi punti di forza delle diete povere di carboidrati e proteine non sorprende che le diete più popolari sul mercato si basino su questo principio.

Ridurre drasticamente l’assunzione di carboidrati semplici e aumentare l’apporto proteico è molto importante per perdere peso e ridurre il grasso corporeo.

La dieta Dukan, tuttavia, differisce da molte diete ricche di proteine perché limita sia i carboidrati che i lipidi. È una dieta ricca di proteine, povera di carboidrati e povera di grassi.

Sfortunatamente, pochi studi hanno esaminato la dieta Dukan nel profondo prima di screditarla o avallarla.

Tuttavia, uno studio condotto su donne polacche che avevano seguito la dieta Dukan ha rivelato che queste donne consumavano circa 1000 calorie e 100 g di proteine ​​al giorno e che avevano perso 15 chilogrammi in 8-10 settimane.

Altri studi ancora hanno dimostrato che una dieta ricca di proteine ​​e povera di carboidrati può causare la perdita di diversi chili a settimana.

Ti starai quindi chiedendo perché il grasso è escluso dalla dieta Dukan?!

Per questo, dobbiamo tornare indietro nel tempo.

Ciò probabilmente ha a che fare con il fatto che i grassi saturi sono stati a lungo accusati di aumentare il rischio di malattie cardiovascolari.

All’inizio degli anni ’80 (il tempo in cui il Dr. Pierre Dukan iniziò a sviluppare il suo metodo in modo più approfondito), il grasso veniva demonizzato e si tendeva a mangiare molti carboidrati.

La limitazione dell’assunzione di lipidi in una dieta povera di carboidrati e ricca di proteine ​​ai fini della perdita di peso, quindi, non sembra essere basata su ragioni meramente scientifiche quanto “storiche”.

Le diverse fasi della dieta Dukan

Chiunque inizi la dieta Dukan deve osservare 4 diverse fasi.

Queste quattro fasi sono costituite da due fasi di perdita di peso e due fasi di mantenimento.

Prima di iniziare la dieta Dukan, ti verrà chiesto di calcolare il tuo peso, come in ogni dieta. Inoltre, rapportandolo alla tua altezza verrà calcolato il tuo IMC (Indice di Massa Corporea).

Questo parametro viene utilizzato per determinare le condizioni fisiche attuali.

La durata di ogni fase dipenderà dal peso che devi perdere per raggiungere il tuo peso-forma.

Fase 1 – Fase di attacco

La prima fase della dieta Dukan può durare fino a dieci giorni, a seconda del peso perso. Durante questa prima fase puoi mangiare tutte le proteine ​​che vuoi (non ci sono restrizioni caloriche), oltre a un cucchiaio e mezzo di crusca d’avena al giorno non puoi però assumere altri carboidrati.

La crusca d’avena è l’unica fonte di carboidrati consentita durante questa fase.

Perché?

A causa dell’elevato contenuto di fibre della crusca d’avena, molti dei suoi carboidrati non possono essere scomposti e digeriti. Questa caratteristica rende la crusca d’avena meno ricca di carboidrati rispetto ad altre fonti di carboidrati.

La crusca d’avena riduce anche l’appetito perché si gonfia nello stomaco.

Le proteine ​​di origine o derivazione animale da consumare possono essere manzo, pesce, pollo, uova, e ricotta, a condizione che siano magre. Non è consigliabile mangiare carne lavorata. Durante questa fase, è vietato mangiare qualsiasi frutta o verdura.

Ciò è sorprendente a dir poco, perché un consumo sufficiente di frutta e verdura è essenziale per beneficiare di nutrienti essenziali e rimanere in buona salute. Inoltre, le verdure hanno un contenuto calorico molto basso e non ostacolano la perdita di peso.

L’obiettivo della prima fase della dieta Dukan è di perdere peso rapidamente e senza essere eccessivamente affamati attraverso un consumo significativo di proteine ​​animali. Questa rapida perdita di peso motiva in seguito a continuare la dieta.

Si consiglia di bere almeno 1,5 litri di acqua e camminare 20 minuti al giorno.

Gruppi di alcuni alimenti autorizzati durante la prima fase:

  • Carne magra di manzo, vitello o coniglio (meno del 5% di grassi)
  • Pollo e tacchino
  • Prosciutto (magro)
  • Tutti i pesci (non quelli in scatola o sott’olio)
  • Frutti di mare
  • Tofu
  • Uova (fino a 2 al giorno)
  • Latticini magri (fino a 950 ml al giorno)
  • Seitan (un sostituto della carne a base di glutine di grano)
  • Piccole quantità di succo di limone e sottaceti
  • Dolcificanti

Fase 2 – Fase di crociera

Con una durata da 1 a 12 mesi, la fase di crociera è la fase più lunga della dieta Dukan. L’obiettivo di questa fase è arrivare al proprio peso ideale in modo progressivo.

È prevista una perdita di un chilo alla settimana ma ciò dipenderà in particolare da singoli fattori (ad esempio peso, sesso, massa muscolare, ecc.). Questa fase continua fino a raggiungere il peso target.

In questa fase si continuano a mangiare proteine ​​magre che promuovono la perdita di peso e si aggiungono alla propria dieta anche 32 verdure specifiche, come spinaci, lattuga, ecc.; queste verdure possono essere consumate a volontà ogni giorno.

Aumenta il consumo di crusca d’avena che raggiunge due cucchiai al giorno. Durante la seconda fase i frutti non sono ammessi. Inoltre, è necessario camminare almeno 30 minuti al giorno per ottimizzare la combustione dei grassi.

Alimenti autorizzati durante la seconda fase:

I giorni pari dovrebbero essere limitati agli alimenti della prima fase. Nei giorni dispari le verdure sottostanti sono consentite:

  • Spinaci, cavoli, lattuga e altri ortaggi a foglia
  • Cavolfiore
  • Cavoletti di Bruxelles
  • Peperoni
  • Asparagi
  • Carciofi
  • Melanzana
  • Sedano
  • Pomodori
  • Funghi
  • Fagiolini
  • Cipolle, porri e scalogni
  • Zucca
  • Massimo una porzione di carote o barbabietole al giorno

Tutti gli altri frutti e verdure sono vietati. Un solo cucchiaino di olio è consentito, meglio se extra-vergine di oliva.

Fase 3 – Fase di consolidamento

La fase di consolidamento è la terza fase della dieta Dukan. In questa fase, il regime rigoroso avrebbe dovuto dare i suoi frutti. Hai raggiunto il tuo peso ottimale ma il rischio del famoso “effetto yoyo” ti aspetta se non presti attenzione a ciò che mangi.

Questa fase è stata appositamente progettata per aiutarti a mantenere il tuo peso sano e prevenire l’aumento di peso.

Questo è un periodo di transizione tra la dieta molto rigida e il ritorno alla dieta normale. La buona notizia è che ora puoi aggiungere alla tua dieta un numero molto maggiore di cibi proibiti nelle fasi precedenti.

Secondo il dott. Dukan, il periodo di rischio per il recupero di peso dopo la dieta è di circa dieci giorni per ogni chilogrammo perso. Questo è il numero di giorni che deve durare la fase di consolidamento. Quindi, se hai perso 10 chili dovrai seguire la fase 3 per 100 giorni.

Durante questa fase puoi mangiare piccole quantità di carboidrati ma questi non dovrebbero mai costituire la base della tua dieta.

Durante la fase di consolidamento, si consiglia di combinare tutti gli alimenti della fase di attacco e della fase di crociera. È inoltre possibile aggiungere altri alimenti.

Le principali regole della fase 3:

  • Mangia verdure e proteine ​​a volontà
  • Frutta (1 porzione di frutta al giorno, come 1 mela di medie dimensioni, arancia, pera, pesca, kiwi o prugne)
  • Mangia 2 fette di pane integrale al giorno
  • Mangia una porzione (40 g) di formaggio a pasta dura al giorno
  • Mangia agnello e maiale due volte a settimana al massimo
  • Hai il diritto a due pasti liberi a settimana (senza ovviamente sfociare nell’abuso)
  • Tieni un giorno in cui mangi solo proteine ​​magre
  • Mangia 2 cucchiai di crusca d’avena al giorno
  • Cammina almeno 25 minuti al giorno
  • Bevi molta acqua (1,5 litri)

Fase 4 – Fase di stabilizzazione

La fase di stabilizzazione è l’ultima fase della dieta Dukan. Se hai raggiunto questo stadio hai senza dubbio dimostrato grande coraggio. Sei riuscito a perdere peso e mantenere il tuo peso target. Non commettere l’errore di pensare che aver perso così tanto peso ti permetta di tornare a mangiare di tutto.

L’ultima fase è forse la più importante. Consiste nel seguire una serie di regole per la vita.

Queste dovrebbero assicurarti di non ingrassare mentre conduci una vita sana e soddisfacente anche sotto il punto di vista alimentare.

In linea di principio possiamo mangiare ciò che vogliamo purché applichiamo le seguenti semplici regole:

  • Fai almeno 20 minuti di camminata veloce al giorno
  • Non prendere mai le scale mobili o l’ascensore
  • Mangia 3 cucchiai di crusca d’avena ogni giorno
  • Mangia solo proteine ​​almeno per un giorno alla settimana (come durante la fase di attacco)
  • Puoi consumare dolcificanti artificiali, aceto, gomme da masticare ed erbe docificanti
  • Si consiglia di assumere vitamine e minerali

È quindi importante considerare questa fase di stabilizzazione come un programma a lungo termine che farà parte della tua vita da quel momento in poi.

I vantaggi della dieta Dukan

Ci sono una serie di ragioni per cui la dieta Dukan è diventata così popolare.

Milioni di persone hanno provato questa dieta, tra cui celebrità come Jennifer Lopez e Gisele Bündchen.

Anche Francois Hollande ha seguito questo regime prima della sua campagna elettorale per le elezioni presidenziali del 2012.

Vantaggio 1: risultati rapidi

La dieta non è facile. La mancanza di risultati veloci porta molte persone a rinunciare.

La dieta Dukan tuttavia consente una perdita di peso molto rapida durante la fase iniziale, il che è molto motivante. Questa rapida perdita di peso motiva a continuare la dieta.

Vantaggio 2: nessun conteggio delle calorie

Un altro vantaggio è che non si deve né pesare il proprio cibo né contare le calorie. Non ci sono restrizioni in termini di quantità. Inoltre, consumare cibi ricchi di proteine ​​significa che non si avverte troppa fame a causa del loro effetto saziante.

Vantaggio 3: una scelta limitata di cibi

Avere una scelta limitata di cibi può semplificare la pianificazione dei pasti. Al contrario di quanto si pensi, avere un elenco di alimenti autorizzati e non autorizzati rende facile a tutti seguire e comprendere il piano.

Vantaggio 4: gli alimenti trasformati non sono ammessi

A differenza della dieta Atkins, la dieta Dukan prevede una riduzione significativa dell’assunzione di grassi e sale. Inoltre, non sono ammessi carne lavorata e prodotti dolci.

Queste, ad esempio, sono due buone abitudini da mantenere.

Vantaggio 5: l’attività fisica è incoraggiata

Per garantire il successo della tua dieta devi essere in grado di mantenere le tue nuove abitudini nel tempo. Oltre ad adottare una dieta più sana, Dukan incoraggia la pratica del camminare.

Camminare è di gran lunga la forma di esercizio più semplice e più naturale. Camminare, inoltre, richiede l’impiego costante di molti gruppi muscolari. Se non vuoi uscire prova il tapis roulant.

Camminare fa bene alla salute quanto seguire una dieta sana. Fa bene alla salute fisica e in più migliora l’umore. Migliora anche la memoria. In breve, esistono abbastanza buoni motivi per fare una passeggiata di mezz’ora al giorno.

Gli svantaggi del regime Dukan

Come la maggior parte delle diete, anche la dieta Dukan ha i suoi svantaggi. Ciò rende un po’ più difficile ipotizzare di seguirla a lungo termine.

Svantaggio 1: carenza di nutrienti

La dieta Dukan non è priva di rischi per la salute. Questa è una dieta molto limitata che può portare a carenze nutrizionali.

La dieta scoraggia il consumo di frutta e verdura (almeno nelle primissime fasi), alimenti noti per essere importanti per una salute ottimale. Ciò si traduce in carenze di nutrienti essenziali (vitamine, minerali, fibre) di cui il nostro corpo ha bisogno.

Uno studio ha dimostrato che le donne sotto dieta Dukan da diverso tempo erano carenti di vitamina C e acido folico (vitamina B11), alcune di esse già dopo 8-10 settimane.

Alla fine della settimana avrai senza dubbio perso molto peso ma la dieta Dukan ti avrà privato di molti cibi sani.

Svantaggio 2: carne in eccesso

La dieta Dukan si basa sulle abitudini dei nostri antenati cacciatori-raccoglitori. L’unica domanda è se i nostri antenati lontani hanno mangiato tanta carne nella preistoria come la dieta Dukan raccomanda.

Le opinioni sulla loro dieta differiscono ma probabilmente la loro dieta era fatta principalmente di verdure, alghe, frutta, noci, semi, pesce e talvolta un po’ di carne.

Le proteine ​​di origine animale, in particolare quelle derivate da carni magre non trasformate, sono spesso le proteine ​​di migliore qualità. C’è anche da dire che uno o più aminoacidi mancano spesso negli alimenti di origine vegetale. È quindi più difficile ottenere tutti gli aminoacidi essenziali seguendo una dieta vegetariana.

Tuttavia la ricerca mostra che la migliore dieta per la salute è una dieta quasi vegetariana. Insistendo sul “quasi” perché una dieta completamente vegetariana può aumentare anch’essa il rischio di avere carenze nutrizionali.

Non raccomandiamo il consumo giornaliero di carne non solo per motivi di salute ma anche per il benessere degli animali e l’ambiente; la carne andrebbe alternata ad altri alimenti a prescindere da qualsiasi dieta.

Inoltre le carni lavorate sono spesso ricche di conservanti, additivi chimici e grassi cattivi. È stato dimostrato che il loro consumo è associato a tutti i tipi di malattie croniche nonché all’esposizione indiretta agli antibiotici utilizzati per il bestiame.

Svantaggio 3: apporto eccessivo di proteine

Certamente, le proteine ​​svolgono un ruolo cruciale nello snellire la tua figura e farti perdere peso. Un aumento dell’assunzione di proteine ​​stimola il metabolismo e porta a una riduzione dell’appetito. Ma non esagerare.

Consumare più di 2 grammi di proteine ​​per chilogrammo di peso corporeo al giorno è considerato eccessivo. Questa quantità di proteine giornaliera andrebbe comunque controbilanciata da una buona attività fisica.

Il consumo di grandi quantità di proteine ​​può portare a costipazione, soprattutto in caso di assunzione di carboidrati molto limitata. Uno studio del 2003 ha mostrato che il 44% dei partecipanti che hanno seguito una dieta ricca di proteine ​​soffriva di costipazione e in taluni casi si verificarono casi di ostruzione intestinale moderata. Questo perché le diete ricche di proteine ​​che limitano l’assunzione di carboidrati hanno generalmente poche fibre.

Ti consigliiamo di non comporre la tua dieta proteica con oltre il 50% di proteine ​​animali. La ragione di ciò è che i reni devono eliminare gli acidi organici dalle proteine ​​animali, il che non accade in modo esattamente speculare con le fonti proteiche vegetali.

Se soffri di costipazione potrebbe aiutarti saltare la fase di attacco iniziale (durante la quale sono consentite solo proteine) e passare direttamente alla fase di crociera che ti consente di mangiare determinate verdure (e dunque fibra).

Svantaggio 4: il prezzo del cibo

La dieta Dukan si basa su cibi costosi come carne, pesce e crusca d’avena. Questi alimenti non sono economici. I prodotti biologici e la carne di qualità sono ancora più costosi.

La dieta Dukan è senza dubbio un modo costoso per perdere peso.

Svantaggio 5: pochi grassi non corrisponde a perdere peso

La dieta Dukan prevede di evitare sia i carboidrati che i grassi.

Da tempo si ritiene che i lipidi, in particolare gli acidi grassi saturi, siano stati la principale causa di malattie cardiovascolari. Nuovi studi non mostrano un legame tra il consumo di acidi grassi saturi e le malattie cardiovascolari. Consumati con moderazione, i grassi saturi non sono pericolosi per la salute.

I grassi buoni come gli acidi grassi monoinsaturi (presenti in particolare nell’avocado e nelle noci) e gli acidi grassi omega-3 (presenti soprattutto nei pesci grassi) aiutano a combattere l’obesità. I grassi buoni riducono il livello del cortisolo stimolano la combustione dei grassi e leniscono la sensazione di fame.

Ci sono molte prove che la perdita di peso a lungo termine diventa difficile se non impossibile quando si escludono grassi buoni dalla dieta. In effetti, la maggior parte degli studi conclude che le diete a basso contenuto di carboidrati sono più efficaci delle diete a basso contenuto di grassi.

La dieta Dukan è pericolosa?

La critica principale alla dieta Dukan è che è particolarmente radicale nelle prime fasi ed esclude importanti categorie di alimenti.

L’assenza di frutta e verdura può portare a una carenza di vitamine, minerali, antiossidanti e fibre benefiche per la salute.

Gli elementi di scarto della digestione che non vengono espulsi, in qualche modo quelli che sono dei rifiuti non filtrati (delle tossine) sono immagazzinati nelle cellule adipose se il fegato non può processarli correttamente.

Per essere scomposto dal corpo, il grasso deve prima essere rilasciato nel sangue da e sotto forma di cellule adipose. Una volta nel sangue, i trigliceridi (molecole di grasso) vengono utilizzati come combustibile energetico.

Ma è nel tessuto adiposo, cioè nel grasso corporeo, che il corpo immagazzina le tossine per tenerle lontane dalla circolazione sanguigna e dai muscoli.

Quando i depositi di grasso diminuiscono di dimensioni e le cellule adipose di quantità per fornire l’energia necessaria, le tossine vengono rilasciate e devono essere escrete.

Tuttavia a causa della mancanza di un apporto sufficiente di antiossidanti (un deficit che può derivare dall’assenza di frutta e verdura durante la prima fase della dieta Dukan) il corpo non può disintossicarsi naturalmente.

Ciò si traduce in un accumulo di radicali liberi che, a breve termine, possono causare mal di testa e nausea oltre che a uno stato di malessere generale. A lungo termine, la mancanza di frutta e verdura è ancora più pericolosa così come l’accumulo di radicali liberi.

I radicali liberi prendono il sopravvento e causano danni alle cellule e ai tessuti, causando infiammazione cronica.

Una dieta che consenta solo determinate categorie alimentari non è sostenibile a lungo termine. Una dieta deve permetterti di dimagrire definitivamente e in modo sano, senza sortire l’effetto yoyo.

Concentrare i propri sforzi sull’adozione di uno stile di vita sano piuttosto che su una dieta temporanea è la cosa giusta da fare. Una dieta rigorosa non è altro che un mezzo per trattare i sintomi di uno stile di vita scadente (come l’obesità e il diabete di tipo 2 ). Quando uno riprende le sue vecchie abitudini alimentari il peso perso ritorna quasi sempre a rappresentare un problema.

Uno stile di vita sano è per sempre. Le diete sono solo temporanee! Ricordate.

Non consigliamo la dieta Dukan a persone con problemi al fegato o ai reni a causa dell’alto apporto di proteine ​​animali e della mancanza di frutta e verdura (nella prima fase).

Inoltre, la dieta Dukan non è adatta a vegetariani e donne in gravidanza. Se però ti stai chiedendo se sia saggio iniziare questa dieta a causa di una particolare malattia o condizione, consultare prima il medico è la scelta migliore.

Conclusione sulla dieta Dukan

A causa della natura restrittiva della dieta Dukan, è importante consultare prima il medico se si hanno problemi di salute. Sebbene la maggior parte delle persone dimagrisca principalmente durante le prime due fasi, la dieta Dukan è nel complesso abbastanza restrittiva. Soprattutto nei giorni in cui sono consentite solo proteine ​​magre. Le fasi di mantenimento includono cibi ricchi di carboidrati come pane e cibi ricchi di amido ma scoraggiano un gran numero di cibi sani ricchi di grassi buoni.

Una dieta a basso contenuto di carboidrati che prescrive il consumo di grassi buoni è molto meglio per la salute e più facile da rispettare a lungo termine.

Se soffri di obesità estrema la fase di consolidamento può durare mesi o addirittura anni. Una dieta così unilaterale per così tanto tempo può portare a una carenza di nutrienti essenziali.

La dieta Dukan può aiutare a perdere peso? Certamente questa dieta è efficace per perdere peso ma ti costringe a scartare molti cibi benefici.

Se hai solo qualche chilo da perdere questa dieta potrebbe essere giusta per te. Se hai più di 50 anni o sei molto in sovrappeso o hai il diabete, seguire la dieta Dukan non è una buona idea.

Credi nel potere della natura?

Vuoi conoscere nuovi modi per dimagrire, rimedi naturali e avere informazioni su tutto ciò che riguardi il benessere di corpo e mente?

Lascia la tua e-mail!

Complimenti! Iscrizione avvenuta con successo.