Diete

Dieta Thonon, perché seguire questo schema alimentare

dieta thonon

Vuoi perdere peso e chiederti qual è la dieta migliore per te? Potresti aver sentito parlare della dieta Thonon.

La dieta Thonon è una dieta ipocalorica che ti consente di perdere molto peso in breve tempo.

Ma questa dieta è sicura? La perdita di peso promessa vale anche a lungo termine? Questo è ciò che scoprirai in questo articolo.

La dieta Thonon è stata sviluppata da un medico dell’ospedale universitario di Thonon-les-Bains. Il regime prende il nome da questo comune.

Questo medico voleva sviluppare una dieta che consentisse ai pazienti obesi di perdere peso in sole 2 settimane.

Infatti, a causa di una mancata perdita di peso, i pazienti in sovrappeso non possono essere operati. La perdita di peso consente anche un recupero ottimale dopo l’intervento chirurgico.

La velocità della perdita di peso dei pazienti durante queste due settimane ha reso popolare la dieta Thonon fuori dalle mura dell’ospedale. Questo schema è disponibile online da alcuni anni.

Come funziona la dieta Thonon

Prima di tutto, dovresti sapere che la dieta Thonon è una dieta ipocalorica ricca di proteine.

È quindi un programma restrittivo di perdita di peso. L’idea è quella di perdere molto peso in breve tempo preservando la massima massa muscolare.

I pasti sono particolarmente ricchi di carne, uova e pesce. Ciò porta ad un aumento dell’apporto proteico. Sale, zuccheri aggiunti, grassi cattivi e alcol non sono ammessi durante la dieta.

La prima fase della dieta Thonon dura 14 giorni. È progettata per portare a una significativa perdita di peso preservando la massa muscolare. Questo metodo dovrebbe far perdere una media di 5-6 chili in 14 giorni.

Le diverse fasi della dieta Thonon

La dieta Thonon è divisa in diverse fasi. La prima fase dura circa due settimane. Richiede di osservare un menu rigoroso. L’apporto calorico è molto basso e la dieta consiste principalmente di cibi ricchi di proteine.

Perché l’attenzione è rivolta agli alimenti ricchi di proteine?

La risposta è: perché un aumento dell’assunzione di proteine ​​porta ad un aumento temporaneo del metabolismo. Ciò significa un dispendio calorico più elevato. In secondo luogo, un elevato apporto proteico calma l’appetito, impedendoti di mangiare troppo e di ingerire troppe calorie.

Le proteine ​​hanno più effetto sulla fame e sulla sazietà rispetto ai carboidrati e ai grassi.

La prima fase (14 giorni)

La prima fase consiste in un menu di 7 giorni, ripetuto per due settimane. Durante questa fase l’apporto energetico è di 600-800 calorie al giorno.

Poiché sappiamo che per funzionare correttamente, un uomo medio ha bisogno di 2.500 calorie al giorno e una donna di 2.000 calorie al giorno, possiamo renderci conto che questa quota calorica è estremamente bassa; circa è 3-4 volte inferiore all’apporto energetico raccomandato per gli adulti.

In altre parole, le prime due settimane di dieta non sono facili.

È inoltre vietato:

  • bere alcolici,
  • usare il sale per cucinare,
  • consumare cibi che non sono nel menù della settimana,
  • fare degli spuntini tra i pasti,

In altre parole, la prima fase della dieta Thonon si basa principalmente sul consumo di proteine ​​e sulla limitazione di lipidi e carboidrati.

Per resistere durante i 14 giorni di questa fase ci vuole una grande forza di volontà.

Per la seconda settimana basterà ripetere il menù della prima.

La fase di stabilizzazione del regime di Thonon

Dopo una fase così severa, è inevitabile aver perso qualche chilo. Per evitare di recuperare il peso perso fino a quel momento si consiglia una fase di stabilizzazione. Questa fase è essenziale per rimanere al tuo nuovo peso dopo il brusco dimagrimento iniziale.

La fase di stabilizzazione dura diverse settimane a seconda del numero di chili persi. Dovrebbe stabilizzare il tuo peso. Si consiglia di osservare una settimana di stabilizzazione per ogni chilo perso. Se hai perso 5 chili, ad esempio, la tua fase di stabilizzazione durerà 5 settimane.

L’apporto calorico durante la fase di stabilizzazione è diverso per uomini e donne.

Le donne hanno diritto a 1.200 calorie al giorno. Sei estremamente affamato e ti manca l’energia? In questo caso, se sei una donna, puoi osservare il menù per uomini.

Integratori alimentari

Durante la prima fase e la fase di stabilizzazione si consiglia di assumere integratori (ad esempio integratori multivitaminici e quelli di acidi grassi omega-3) per evitare carenze vitaminiche e di minerali oltre che dei grassi buoni.

Bruciagrassi e capsule dimagranti sono anche raccomandati in questa dieta per favorire la combustione dei grassi cattivi.

I benefici della dieta Thonon

Perché questa dieta è così popolare? Elenchiamo i principali benefici della dieta Thonon.

Beneficio 1: tanto peso in poco tempo

Le diete draconiane come la dieta Thonon sono popolari per un motivo importante: forniscono risultati importanti in un tempo relativamente breve.

La dieta Thonon ha pochi benefici se non quello di causare una perdita di peso significativa in breve tempo.

Hai un matrimonio a breve, devi apparire in una foto importante o hai un intervento chirurgico? In questo caso, la dieta Thonon può essere una soluzione (ovviamente nel caso di interventi è prevista una supervisione medica). Anche le persone che stanno lottando da tempo per perdere peso perderanno qualche chilo in poche settimane usando questa dieta.

I risultati sono rapidi ma a lungo termine una dieta del genere fa male alla salute. Meglio non seguirla troppo a lungo.

Beneficio 2: facile da seguire

Un altro vantaggio, la semplicità della dieta: la preparazione dei piatti richiede solo poco tempo. Il menù è predefinito quindi non devi pensarci più di tanto. Inoltre, i piatti sono semplici da preparare per tutti e non è necessario passare ore al supermercato per trovare i prodotti necessari.

Beneficio 3: costi accessibili

Un altro vantaggio è che lo shopping non costa molto. Certo, non è sorprendente, poiché la dieta prevede letteralmente di “far la fame”. E come è facile intuire, non mangiare è gratuito. Pertanto, la dieta Thonon è una delle diete più economiche sul mercato.

Beneficio 4: benefici a breve termine

Questo può sembrare un po’ contraddittorio ma per le persone che soffrono di sovrappeso significativo (obesità), una dieta estremamente ipocalorica può essere utile a breve termine anche per ristabilire una condizione di salute precaria.

Seguire una dieta molto restrittiva (da 600 a 800 calorie al giorno) e povera di carboidrati costringe il corpo a bruciare i grassi. E nelle persone in sovrappeso estremo, ogni chilogrammo perso porta a una riduzione del rischio di conseguenze negative per la salute.

Una dieta draconiana temporanea può aiutare a ridurre la pressione alta e migliorare i livelli di zucchero nel sangue, il che riduce anche l’uso e il bisogno di farmaci.

Inoltre, questo può motivare le persone obese a perseguire uno stile di vita sano. Va detto che l’obesità è il risultato di anni di aumento di peso costante e graduale. Non finiamo nella zona rossa durante la notte. È per questo motivo che è difficile cambiare le proprie abitudini alimentari. Grazie alla velocità con cui producono risultati, le diete draconiane possono motivare ad affrontare il problema e risolverlo una volta per tutte.

Gli svantaggi della dieta Thonon

Ora sai quali sono i benefici della dieta Thonon. Ma questi vantaggi superano gli svantaggi?

Vorremmo ora passare agli svantaggi della dieta Thonon. Questi svantaggi potrebbero non essere applicabili a tutti ma è necessario sapere prima di decidere di intraprendere questo regime draconiano.

Svantaggio 1: metabolismo lento

La parola “metabolismo” è spesso usata per parlare di quanto velocemente il corpo brucia calorie.

È in realtà, in modo leggermente più complesso, la velocità con cui trasformiamo il cibo in energia e usiamo quell’energia per favorire i processi biologici e chimici del corpo.

Quali fattori influenzano il metabolismo? L’apporto calorico giornaliero e il peso corporeo hanno un effetto sul metabolismo.

È noto che il metabolismo rallenta dopo 3 giorni di dieta a basso contenuto calorico. Ma ricerche recenti mostrano che una dieta eccessivamente restrittiva può influenzare il metabolismo a lungo termine, anche quando gran parte del peso perso è stato ormai recuperato.

In effetti, un deficit calorico estremo colpisce vari ormoni. La restrizione dietetica porta ad una diminuzione dell’attività ormonale (ad esempio dell’ormone tiroideo e della leptina) che dovrebbe preservare l’omeostasi .

L’omeostasi rappresenta l’equilibrio di tutte le funzioni vitali (regolazione della temperatura corporea, livelli di ossigeno nel sangue, ecc.).

Allo stesso tempo, il grasso corporeo e il tessuto muscolare vengono scomposti e utilizzati come fonte di energia (il che porta a un rallentamento del metabolismo).

L’ormone tiroideo T3 è molto sensibile all’apporto calorico e all’apporto di carboidrati. Se questi sono troppo bassi, i livelli di T3 diminuiscono. Una produzione troppo piccola di T3 può rallentare il metabolismo, causando aumento di peso, affaticamento, scarsa concentrazione e sbalzi d’umore.

È un tentativo di adattare il corpo a gravi restrizioni caloriche. Questo rallentamento metabolico può condurti in un circolo vizioso in cui la perdita di peso è quasi impossibile.

Svantaggio 2: carenza di nutrienti essenziali

Il nostro corpo ha bisogno di un apporto costante di determinati nutrienti per funzionare correttamente.

Le diete a bassissimo contenuto calorico forniscono pochi nutrienti essenziali perché si basano esclusivamente sulla quantità di calorie consumate.

Le diete con meno di 1.000 calorie al giorno possono essere pericolose: nel tempo soffriamo di carenza di nutrienti essenziali. Quando consumi solo poche centinaia di calorie al giorno, poche settimane possono essere sufficienti per sviluppare carenze nutrizionali.

Le diete draconiane sono caratterizzate dall’esclusione di varie categorie di alimenti al fine di accelerare la perdita di peso. Le carenze nutrizionali sono quindi inevitabili.

La perdita di peso non riguarda solo il conteggio delle calorie. Si tratta anche di garantire la qualità delle calorie che consumiamo. La scelta di cibi ricchi di nutrienti promuove la salute e la perdita di peso.

Svantaggio 3: indebolimento del sistema immunitario

Le diete draconiane non solo ti rendono stanco e affamato, ma possono anche essere pericolose per il tuo sistema immunitario.

Effettuare diversi tentativi di perdita di peso mentre si segue una dieta draconiana può portare a un sistema immunitario indebolito.

Il nostro sistema immunitario è costituito da diversi tipi di cellule, tra cui le cosiddette “cellule natural killer”. Queste cellule killer svolgono un ruolo cruciale nella lotta contro virus quali influenza, herpes, polmonite, papillomavirus umano (che può causare il cancro della cervice uterina) e così via.

In uno studio sono state esaminate più di 100 donne, tutte di età compresa tra 50 e 75 anni. Erano relativamente sane e non fumatrici. La metà di loro erano in sovrappeso o obese. Non hanno cercato di perdere peso e il loro peso era stabile nei 3 mesi precedenti.

Nel gruppo di donne che avevano fatto diverse diete a bassissimo contenuto calorico per perdere molto peso, l’attività delle cellule natural killer era ridotta. Maggiori erano gli episodi di perdita di peso di 10 chilogrammi o più, minore è stata l’attività del sistema immunitario.

Al contrario, nelle donne che avevano mantenuto un peso stabile per periodi più lunghi, l’attività delle cellule natural killer era maggiore.

Svantaggio 4: difficile da mantenere a lungo termine

Una dieta calorica molto severa non può essere seguita a lungo termine.

Per quanto tempo pensi di poter mantenere una dieta con un basso apporto calorico?

È probabile che ti fermerai prima della fine della dieta.

Una dieta efficace è quella che offre risultati duraturi e può essere seguita per un lungo periodo. Le diete draconiane sono solo una soluzione a breve termine e non costituiscono un modo sicuro per perdere peso.

Una dieta draconiana non è assolutamente la soluzione giusta per trovare la giusta linea e uno stato di buona salute costante.

Svantaggio 5: perdita di massa muscolare

La dieta Thonon ti aiuta a perdere peso velocemente. È un dato di fatto. Ma cosa rappresenta questa perdita di peso? Riguarda principalmente il grasso corporeo o si perde anche la massa muscolare?

Gli scienziati hanno trovato la risposta.

La rapida perdita di peso veloce porta a una maggiore perdita di massa muscolare rispetto a una perdita di peso progressiva, come dimostrato da uno studio condotto su quasi 50 persone.

Le persone del primo gruppo consumavano 500 calorie al giorno per 5 settimane, le altre 1250 calorie per 12 settimane. I partecipanti di entrambi i gruppi hanno perso in media da 8 a 9 chili, ma il gruppo con 500 calorie ha perso significativamente più muscoli.

In effetti, il corpo è costretto a scomporre la massa muscolare per attingere il carburante necessario per i suoi bisogni energetici quotidiani.

Come prevenire lo spreco di massa muscolare? Lo spreco muscolare sembra verificarsi in assenza di esercizio fisico durante una significativa restrizione calorica. Gli esercizi di bodybuilding possono aiutare a ridurre al minimo la perdita di massa magra. Anche un maggiore apporto proteico aiuta a prevenire la perdita di massa muscolare.

La dieta Thonon è pericolosa?

È chiaro che le diete a basse calorie come la dieta Thonon non sono un modo sano per raggiungere un pesoforma. Ma è davvero pericoloso seguire la dieta Thonon?

Uno dei principali rischi di questa dieta è il rallentamento del metabolismo, che è il risultato opposto dell’effetto desiderato. A lungo termine, tutto ciò che perderai rappresenterà un aumento di peso.

Sconsigliamo vivamente la dieta Thonon a donne in gravidanza o in allattamento. Allo stesso modo, i bambini e gli anziani non dovrebbero iniziare questa dieta. È una dieta ricca di proteine ​​animali e non è adatta a vegetariani o vegani per giunta.

Dato il basso apporto calorico giornaliero (meno di 1.000 calorie), questa dieta non è adatta ad atleti o persone che svolgono attività fisica.

Recensioni sulla dieta Thonon

Si possono trovare dozzine di recensioni sulla dieta Thonon online. Su siti americani abbiamo trovato opinioni positive e opinioni negative.

Ciò che è immediatamente ovvio è che molte persone hanno sofferto molto di più della natura restrittiva della dieta di quanto non avessero immaginato prima di iniziare. Le diete che escludono determinati gruppi alimentari non sono facili da seguire e aumentano il rischio di tentazioni e cosiddetti sgarri.

Altre persone sono state deluse dalla quantità di peso persa o si lamentano di ingrassare molto rapidamente una volta che la dieta è finita.

Costo della dieta

La dieta Thonon è conveniente. Non acquisterete cibi speciali e non ci sono costi mensili esosi da sostenere per integratori o alimenti.

Tutto il cibo di cui si ha bisogno si trova al supermercato locale. Inoltre, poiché si mangia molto meno, si spende molto meno in suppellettili che generalmente vien voglia di acquistare facendo shopping prolungato.

In breve, non è il costo che dovrebbe dissuadere dal seguire questa dieta.

Conclusioni

Ci sono molti modi per perdere peso. Alcuni sono meglio per la salute di altri.

La dieta Thonon mira alla perdita di peso in un periodo relativamente breve. E infatti, la maggior parte delle persone che sono riuscite ad andare fino in fondo hanno perso peso. Questa è una dieta per le persone che, per un motivo o per l’altro, vogliono perdere peso velocemente. Ma a quale prezzo?

Perché purtroppo la storia non si ferma qui. La verità è che non esiste una soluzione radicale per perdere peso in modo efficace.

Le persone che hanno perso peso spesso hanno dovuto affrontare il ritorno dei chili persi una volta terminata questa dieta draconiana. Non appena inizi a mangiare normalmente, il corpo coglie l’occasione per ricostituire le sue riserve e anche i grasso depositato.

Un’altra cosa: è un regime molto radicale e mentalmente impegnativo. Limitazioni caloriche estreme influiscono quotidianamente sull’umore e sulle varie più disparate funzioni del corpo.

Per dimagrire in modo sano e responsabile, consigliamo di produrre un deficit calorico giornaliero del 30%.

Creare un deficit calorico superiore al 30% significherebbe intraprendere una vera e propria dieta draconiana, mentre una percentuale inferiore potrebbe rendere la perdita di peso troppo lenta.

Come al solito, il modo migliore per operare una scelta è farsi seguire da un professionista che calibri il regime alimentare e la dieta dimagrante sulle nostre abitudine, desideri e necessità.

Credi nel potere della natura?

Vuoi conoscere nuovi modi per dimagrire, rimedi naturali e avere informazioni su tutto ciò che riguardi il benessere di corpo e mente?

Lascia la tua e-mail!

Complimenti! Iscrizione avvenuta con successo.