Rimedi Naturali

Rimedi naturali per la forfora

forfora img

Mai sentito parlare di forfora? La forfora è sicuramente uno degli inestetismi più fastidiosi al mondo. Sono maggiormente gli uomini ha riscontrare questo problema anche se non è insolito incontrarlo in diverse donne. La forfora che più comunemente conosciamo è la forfora secca che si presenta come una serie di piccole squame secche e bianche che si staccano dal cuoio capelluto e cadono come farina sui vestiti.

Non è insolito infatti notare, su chi soffre di questo disturbo, abiti sempre sporchi di piccole squame bianche.C’è però anche un altro tipo di forfora di cui si sente poco parlare ed è la forfora grassa. In questo caso le squame hanno un colore più giallastro e rimangono attaccate al cuoio capelluto creando delle vere e proprie croste.

Entrambi i tipi di forfora non presentano in genere prurito a meno che non siano affiancate da altre patologie che colpiscono la zona come la psoriasi o la dermatite. Ci si può imbattere in questo inestetismo a partire dall’adolescenza fino all’età adulta, tende a scomparire nel tempo con la vecchiaia questo perchè si riduce la produzione di sebo fino a non produrne più.

Di fatti la forfora nasce proprio per questo problema ossia un’eccessiva produzione di sebo da parte del cuoio capelluto. Nel caso di forfora grassa il sebo in eccesso spinge il rigenerare delle cellule troppo rapidamente a tal punto da far morire troppo presto cellule sane per permettere la rigenerazione.

Nel caso invece di forfora grassa il sebo in eccesso rende più grasso e oleoso il cuoio capelluto, riscontrando anche i capelli molto grassi. A tutto però c’è un rimedio.Possiamo infatti controllare la forfora attraverso dei rimedi naturali per la forfora che permettono nella migliore delle ipotesi di ristabilire il corretto funzionamento della produzione di sebo, nella peggiore di alleviare gli effetti della forfora.

Vi invitiamo però a consultare un medico qualora la forfora porti prurito e altri disagi, perchè è possibile che sia necessario l’intervento con medicinali appositi. Ecco tutti i rimedi naturali per contrastare la tanto odiata forfora.

Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è un ottimo alleato naturale per combattere la forfora. Conosciamo questo prodotto e tutti sicuramente lo abbiamo in casa, sono diversi infatti gli utilizzi che possiamo farne. Nel caso della forfora lo andremo a sfruttare per lavare i nostri capelli.

Il procedimento è molto facile, bagniamo i capelli e prendiamo una quantità di bicarbonato di sodio da utilizzare come se fosse un qualsiasi shampoo.Massaggiamo il nostro cuoio capelluto per qualche minuto, non superiamo i 5 minuti, e risciacquiamo senza utilizzare nessun altro prodotto.

Per i primi giorni il cuoio capelluto potrà apparire più secco del normale ma proseguendo con i trattamenti noteremo invece che comincerà a produrre olii naturali che renderanno i capelli morbidi e setosi. Niente più forfora a darci fastidio.

Aceto di sidro di mele

Altro prodotto molto comune in casa è l’aceto di sidro di mele. Possiamo utilizzare questo prodotto come un emolliente per i nostri capelli. Il procedimento è molto semplice. In primis dobbiamo attrezzarci con una confezione spray vuota, basterà ad esempio utilizzare un vecchio spray per capelli sciacquarlo per rimuovere ogni traccia del precedente prodotto e riempirlo con il nuovo composto che andremo a creare.

Nel caso non ne abbiate a disposizione potete trovarlo in un qualsiasi casalinghi, ne vendono di tutte le misure. A questo punto creiamo il composto e mettiamo una metà di aceto di sidro di mele ed una metà di acqua naturale. Mescoliamo il tutto e riponiamo all’interno del nostro spray.

Il consiglio è quello di prepararne abbastanza per la vostra chioma, se avete pochi capelli non ne servirà molto al contrario si. Spruzzate il prodotto sul vostro cuoio capelluto. Lasciate in posa per non meno di 15 minuti ma sicuramente non più di 60 minuti. Passato il tempo necessario risciacquate e asciugate i vostri capelli.

L’acidità all’interno dell’aceto permette di cambiare il PH del cuoio capelluto, in questo modo non andrà più a generare sebo in eccesso e anche in questo caso addio forfora. Consigliamo di eseguire almeno un trattamento a settimane e di non superare i due trattamenti per settimana.

Limone

Con il limone possiamo eseguire un trattamento completo. Il primo passo da fare è quello di procurarci abbastanza succo di limone da permetterci di ricoprire il cuoio capelluto per poter eseguire un massaggio completo di qualche minuto. Una volta eseguito il massaggio sciacquiamo i capelli e procediamo al lavaggio.

Per lavarli utilizzeremo acqua e limone, non più di un cucchiaino da tè. Il consiglio è di svolgere questa operazione più volte in una settimana, con i giorni noterete che la forfora diminuirà fino a scomparire del tutto.

Sale

Il sale possiamo utilizzarlo per effettuare un  massaggio abrasivo. Questo prodotto possiamo utilizzarlo per effettuare un massaggio sul nostro cuoio capelluto. La sua consistenza permetterà di eliminare tutta la forfora attaccata al cuoio capelluto e anche quella che rimane incastrata nei capelli.

Il passaggio andrà ripetuto ogni volta che andremo a lavare i nostri capelli, non ci permette di eliminare del tutto la forfora ma solamente di eliminarla temporaneamente.

Aloe Vera

Avete una pianta di aloe vera in casa? Bene potete sfruttare il succo delle sue foglie per eliminare il prurito e gli arrossamenti causati dalla forfora. Il procedimento è semplice.

Rimuoviamo una foglia dalla pianta, apriamola e traiamone il succo. Usiamo il suo succo per fare un massaggio sul cuoio capelluto, dopo di che laviamo i capelli normalmente.

Olio d’Oliva

L’olio di oliva è un ottimo alleato. Possiamo sfruttarlo anche per contrastare la nostra forfora. Ci basterà infatti creare con poche gocce d’olio d’oliva un impacco per massaggi da stendere prima di andare a dormire o comunque molte ore prima di lavare i capelli. Lasciamoli riposare e poi eseguiamo uno shampoo normalissimo.

Aglio

Un altro prodotto da sfruttare è l’aglio. Possiamo utilizzare l’aglio per poter eliminare i batteri che causano la forfora. Per farlo ci basterà spaccare l’aglio in più parti e strofinarlo sul cuoio capelluto. Se volete rimuovere l’odore cattivo utilizzate una combinazione di aglio e miele.

Tuorlo d’uovo

Un’altro rimedio arriva dal tuorlo d’uovo. Con 3 tuorli d’uova possiamo realizzare un impacco da lasciare in posa sul nostro cuoio capelluto almeno 15 minuti. Dopo aver lasciato riposare possiamo lavare i capelli normalmente.

Rosmarino

Il rosmarino è possibile utilizzarlo esattamente come il sale. Possiamo perciò prendere il rosmarino secco e unirlo a sale grosso con questi due componenti andremo ad effettuare un massaggio che ci permetterà di eliminare ogni traccia temporanea di forfora.

Ortica

Prepariamo un infuso di ortica, per farlo ci basterà far bollire l’ortica in una pentola con dell’acqua. Quando l’infuso sarà caldo ma non troppo allora possiamo utilizzarlo per frizionare i nostri capelli e in particolar modo il nostro cuoio capelluto. Le proprietà dell’ortica ci permetteranno di eliminare definitivamente la comparsa di forfora.

Piccoli accorgimenti

Quando vogliamo eliminare la forfora dobbiamo assolutamente seguire qualche piccolo accorgimento. In primis a seconda del tipo di forfora riscontrata andremo a scegliere una tipologia di shampoo. Lo shampoo dovrà essere perciò adatto alla nostra chioma e meno aggressivo possibile, se preferisci puoi optare per i prodotti BIO.

Un altro accorgimento è quello di cambiare l’alimentazione, scegliendo un’alimentazione sana che ci permette di ristabilire il perfetto funzionamento di tutti gli organismi del nostro corpo.

Ti fidi dei rimedi naturali?

Vuoi conoscere nuovi modi per dimagrire, credi nel potere della natura e vuoi avere informazioni su tutto ciò che riguarda il benessere di corpo e mente?

Lascia la tua e-mail!

Complimenti! Iscrizione avvenuta con successo.